Vissani, dopo 72 anni niente cenone di Capodanno: “Sarò da solo nel mio ristorante, aprirò una scatola di caviale”

"Mi apro una scatoletta di caviale, quello che avevamo comprato per le festività se fossimo restati aperti e brinderò con uno spumante rigorosamente italiano"

MeteoWeb

Dopo 72 anni, da quando mio padre Mario aprì il locale nel 1948, per la prima volta non faremo il cenone di San Silvestro. Come mi sento? Triste e amareggiato“. Gianfranco Vissani, maestro della cucina italiana, esprime così all’ANSA il suo stato d’animo nel giorno in cui l’Italia torna in “zona rossa” e i ristoranti sono chiusi per le misure anti-Covid. Lo chef racconta che stasera aspetterà il 2021 da solo a Casa Vissani.Mi apro una scatoletta di caviale – spiega all’agenzia -, quello che avevamo comprato per le festività se fossimo restati aperti e brinderò con uno spumante rigorosamente italiano”.