Capodanno 2021: piazze e luoghi simbolo deserti, così la pandemia ha cambiato le celebrazioni nel Mondo

Le nuove ondate di contagi hanno costretto le autorità a imporre misure restrittive che hanno costretto miliardi di persone a festeggiare il Capodanno nelle loro case

MeteoWeb

Le celebrazioni di Capodanno 2021 sono state sommesse o inesistenti in quasi tutto il pianeta a causa della pandemia: tra gli eventi degli ultimi mesi, rimarranno nella memoria anche le immagini che ritraggono i pochi newyorchesi a Times Square, sulle spiagge di Rio o gli Champs Elysees deserti a Parigi.
Le nuove ondate di contagi hanno costretto le autorità nazionali a imporre misure restrittive che hanno costretto miliardi di persone a festeggiare il Capodanno nelle loro case e seguire i festeggiamenti in modo virtuale.
In Nuova Zelanda, dove la pandemia è stata dichiarata sconfitta da tempo, la folla ha potuto godersi in piazza i fuochi d’artificio, ma a Sydney il celeberrimo spettacolo pirotecnico di Capodanno si è svolto quasi senza spettatori a causa di un nuovo focolaio nel nord della città.
A New York l’area di Manhattan è stata isolata e i cittadini sono stati incoraggiati a seguire da casa il conto alla rovescia televisivo e gli spettacoli di Jennifer Lopez e Gloria Gaynor: a Times Square, di solito affollata da festaioli euforici, c’era solo un gruppo di lavoratori in prima linea contro la pandemia, appositamente invitati ma nel rispetto del distanziamento sociale.
In Brasile i festeggiamenti sono stati annullati a Rio de Janeiro, che di solito ospita una delle più grandi feste di Capodanno del mondo: a mezzanotte la famosa spiaggia di Copacabana era quasi vuota.

capodanno wuhanIn Cina migliaia di residenti di Wuhan hanno festeggiato in grande il passaggio al 2021, mentre a Hong Kong, nonostante le restrizioni, alcuni si sono avventurati sul lungomare di Victoria Harbour.
In Russia una dozzina di persone ha rispettato la tradizione, nuotando nelle gelide acque del Lago Baikal in Siberia, sfidando temperature estreme comprese tra -26°C e -35°C. Il presidente Vladimir Putin ha riconosciuto nel suo discorso di Capodanno che una seconda ondata di infezioni sta colpendo la nazione: “Purtroppo, l’epidemia non è stata ancora completamente fermata. La lotta contro l’epidemia non si ferma per un minuto“.
A Londra, la cantante Patti Smith ha tenuto un concerto in live streaming in omaggio ai dipendenti del sistema sanitario pubblico britannico morti a causa della pandemia, ma la trasmissione in diretta sullo schermo gigante a Piccadilly Circus è stata cancellata all’ultimo minuto e i fan hanno dovuto accontentarsi di YouTube. Solo poche decine di persone hanno raggiunto Parliament Square per ascoltare i rintocchi del Big Ben.
In Francia, a Parigi le uniche persone a percorrere gli Champs Elysees sono stati gli agenti di polizia che controllavano i pochissimi veicoli di passaggio.
In Spagna, a Madrid, nella piazza della Puerta del Sol, di solito gremita, c’era solo Nacho Cano, ex membro dei Mecano, Nacho Cano, che ha eseguito un brano al pianoforte, in omaggio alle vittime della pandemia.