Cina, minatori intrappolati da 12 giorni: serviranno ancora 2 settimane per raggiungerli

Al momento dell'incidente nella miniera erano presenti 22 persone: una decina è viva e riesce a comunicare con i soccorritori attraverso piccoli tunnel

MeteoWeb

Dei minatori sono intrappolati da 12 giorni a 600 metri di profondità nella miniera d’oro nella quale stavano lavorando in Cina, nella provincia dello Shandong, ed ora si teme che il loro salvataggio possa richiedere almeno altre 2 settimane: è questa infatti la stima dei soccorritori, secondo quanto riferiscono i media locali.
Quattordici giorni è il tempo necessario per riuscire a perforare la durissima roccia fino a raggiungere il luogo in cui si trovano i sopravvissuti, creando un passaggio largo abbastanza per consentirne la risalita. Sono già stati perforati circa 18 metri ma, secondo gli esperti, poco oltre la metà del percorso ci sarebbe un cumulo di pietre, tubi e cavi, creatosi al momento dell’esplosione, che rallenterà le operazioni.
Al momento dell’incidente nella miniera erano presenti 22 persone: una decina è viva e riesce a comunicare con i soccorritori attraverso i piccoli tunnel che sono stati scavati per passare cibo, coperte e telefoni. Un minatore che si trovava con loro è morto per le ferite riportate, un altro si trova isolato in un altro luogo, mentre di 10 non si hanno notizie.
Per i soccorsi sono mobilitate 629 persone divise in 17 squadre e oltre 400 macchinari.
In corso un’indagine sulle responsabilità dell’incidente: diverse persone sono già state arrestate.