Clima: Elon Musk offre un premio di 100 milioni di dollari per la migliore tecnologia “cattura” carbonio

E' innegabile l'impatto che nel corso degli ultimi anni Elon Musk ha avuto sul panorama tecnologico, negli ambiti più disparati

MeteoWeb

L’imprenditore Elon Musk ha annunciato che finanzierà un premio di 100 milioni di dollari (circa 82 milioni di euro) alla migliore tecnologia in grado di “catturare” il carbonio: l’annuncio è stato pubblicato su Twitter, ma non sono stati forniti ulteriori dettagli.
Tutto questo solo poche settimane dopo essere diventato la persona più ricca del mondo, superando il fondatore di Amazon Jeff Bezos e il fondatore di Microsoft Bill Gates.
Tesla si è posizionata come il produttore di veicoli che più ha aumentato il prezzo delle sue azioni quest’anno, moltiplicandolo per più di otto volte, passando da un valore di circa 86 dollari all’inizio del 2020 (circa 70 euro al cambio attuale) a un costo superiore a 705 dollari (574 euro).
Attualmente, l’azienda vale 201,4 miliardi di dollari (più di 165,425 milioni di euro).

Elon Musk, inventore e visionario

E’ innegabile l’impatto che nel corso degli ultimi anni l’imprenditore e inventore ha avuto sul panorama tecnologico, negli ambiti più disparati. Con SpaceX è riuscito a dar vita ad una delle più grandi aziende nell’ambiente aerospaziale nell’arco di pochi anni, non solo portandola a contratti multi-miliardari con la NASA e anche con la Air Force, ma anche consentendo innovazioni senza precedenti, ad esempio con i primi stadi dei razzi rientrati più volte sani e salvi a terra.

È fondatore, AD e CTO di Space Exploration Technologies Corporation (SpaceX), co-fondatore, CEO e product architect di Tesla e co-fondatore e CEO di Neuralink.

E’ presidente di SolarCity, fondatore di The Boring Company e co-fondatore di PayPal e OpenAI.

Tra gli ultimi successi ricordiamo la pietra miliare segnata sabato 30 maggio 2020: alle ore 21:22 (ora locale), è decollato dal PAD 39A del John F. Kennedy Space Center il razzo Falcon 9 con a bordo i due astronauti Bob Behnken e Douglas Hurley, il primo lancio spaziale statunitense della NASA, con astronauti americani, effettuato da un’azienda privata.
Inoltre, tramite SpaceX, Elon Musk si è prefisso l’obiettivo di dare accesso a Internet a tutta la Terra grazie ai satelliti Starlink.