Farmaci: antibiotici richiamati dalle farmacie dopo una serie di controlli [LOTTI]

L'Aifa ha ritirato numerosi lotti di un antibiotico che non ha superato gli ultimi controlli: è utilizzato per infezioni batteriche e polmoniti

MeteoWeb

L’Aifa, Agenzia italiana del farmaco, ha disposto il ritiro di diversi lotti di un noto antibiotico, a scopo cautelativo. Si tratta del medicinale ZERBAXA 1 g/0,5 g, polvere per concentrato per soluzione per infusione– 10 flaconcini da 20 ml – AIC n.044506018/E, della casa farmaceutica Merck Sharp & Dohme. Il provvedimento si è reso necessario a seguito di comunicazione da parte della ditta e contemporanea notifica da parte di EMA, in merito ai risultati fuori specifica per il test di sterilità durante controlli di routine su lotti non rilasciati, ai sensi dell’art. 70 D. L.vo 219/2006.

Di seguito i lotti coinvolti nel ritiro volontario dal mercato:

  • S034819 con scadenza 31/12/2021, S036248 con scadenza 31/12/2021,
  • S040090 con scadenza 31/12/2021, S040226 con scadenza 31/12/2021,
  • T000869 con scadenza 31/12/2021, T003102 con scadenza 31/12/2021,
  • T003353 con scadenza 28/02/2022, T005037 con scadenza 28/02/2022,
  • T008958 con scadenza 31/12/2021, T010507 con scadenza 28/02/2022,
  • T010900 con scadenza 28/02/2022, T014292 con scadenza 28/02/2022,
  • T014669 con scadenza 28/02/2022, T014673 con scadenza 28/02/2022,
  • T014675 con scadenza 28/02/2022, T017168 con scadenza 30/04/2022,
  • T018166 con scadenza 30/04/2022, T018856 con scadenza 30/04/2022,
  • T020644 con scadenza 30/04/2022, T021582 con scadenza 30/04/2022 e T022497 con scadenza 30/04/2022.

Zerbaxa è un antibiotico utile per il trattamento di adulti con infezioni batteriche complicate; pielonefrite acuta; infezioni complicate del tratto urinario; polmonite acquisita in ospedale, inclusa polmonite associata a ventilazione meccanica.