“Signora, sua madre è morta di Covid”, ma non era vero: scambio di persona in ospedale a Lecce

Le comunicano che la madre è morta per Covid ma non è vero: clamoroso scambio di persona in ospedale

MeteoWeb

Una notizia tremenda, forse una delle peggiori. Peccato (o anzi per fortuna) che non fosse vero. Ai familiari di una donna di 83 anni ricoverata nell’ospedale di Lecce per Covid, è stata comunicata per errore la morte della donna. La Asl di Lecce ha avviato un’indagine interna per capire come sia potuto accadere. A darne notizia è lo stesso direttore generale della Asl salentina, Rodolfo Rollo. I fatti sono avvenuti domenica scorsa. A ricevere la telefonata con cui l’ospedale comunicava il decesso è stata la figlia della donna, originaria di Veglie (Lecce), ma residente per lavoro in Svizzera. Dopo aver ricevuto la telefonata dall’ospedale, la donna ha organizzato il viaggio verso Lecce e ha iniziato a prendere contatti per il funerale. Nella notte è arrivata una seconda chiamata per spiegare che si era trattato di uno scambio di persona, con relative scuse alla famiglia della 83enne.