Maltempo, AIpo: “Aumentano i livelli del Po ma nessuna criticità”

Maltempo, diverse attività di arginature per contenere le piene di fiumi emiliani ma al momento i livelli del Po non destano preoccupazione

MeteoWeb

Non destano preoccupazione al momento i livelli del fiume Po, con innalzamenti ma al di sotto dei valori di guardia o criticita’, dopo le forti piogge delle ultime ore al Nord. Lo fa sapere l’AIPo, l’Agenzia interregionale per il fiume, che ha invece al momento diverse attivita’ di arginature per contenere le piene di fiumi emiliani. Nel bollettino di questa mattina l’AIPo evidenzia che dalla serata di ieri e nella notte il personale di Modena e Parma e’ stato attivo per le azioni di monitoraggio e vigilanza sulle opere idrauliche di competenza.

A Modena le attivita’ hanno riguardato le arginature di Secchia e Panaro e le casse di espansione dei due fiumi. A Parma si e’ invece operato in particolare lungo Taro, Rovacchia, Parma ed Enza – che ha raggiunto il ‘livello 3′ di criticita’ a Sorbolo nella prima mattina di oggi – e sulle casse di espansione di Parma ed Enza. Presso la cassa di espansione del Parma sono state effettuate nel corso della notte manovre alla paratoie che hanno consentito di ridurre la portata in uscita dall’invaso a 120 metri cubi al secondo, cosi’ da garantire il non superamento dei 300 metri cubi al secondo a Ponte Verdi, in citta’, e ridurre il colmo di piena nel transito a Colorno. Il volume invasato nella cassa durante e’ stato di circa 4 milioni di metri cubi. Anche le casse dell’Enza (che non sono dotate di impianti di regolazione) sono state in parte invasate dalle acque del torrente.