Maltempo: in Veneto rischio neve su tetti e strade inagibili, verso lo stato di emergenza nazionale

"A fronte di questa situazione fortunatamente le previsioni meteo per le prossime danno segnali di miglioramento, ma e' fondamentale comunque muoversi con cautela"

MeteoWeb

“La Regione Veneto, con altre colpite, sono pronte a dichiarare lo Stato di Crisi e a chiedere allo Stato la dichiarazione di Stato di Emergenza Nazionale per le straordinarie nevicate che stanno mettendo a dura prova le aree montane“. Lo riferisce l’Assessore alla Protezione Civile della Regione del Veneto, Gianpaolo Bottacin, al termine di una serie di videoconferenze che lo ha visto protagonista, con il Capo della Protezione Civile Angelo Borrelli, con il Capo Dipartimento dei Vigili del Fuoco Laura Lega, con le Regioni Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige e con il Ministro per i Rapporti col Parlamento Federico D’Incà. “Abbiamo gia’ attivato il Centro Operativo Misto in Comelico – riferisce Bottacin – che e’ l’area che presenta maggiori criticita’ e sono attive tutte le squadre di volontari della Protezione Civile, abilitati a intervenire sui tetti degli immobili gravati dal peso della neve. Altri si stanno concentrando sul difficile lavoro di sgombero delle strade. Le criticita’ si riscontrano pressoche’ in tutta la montagna veneta, dalle Dolomiti ad Asiago – dice Bottacin – e per questo Borrelli mi ha comunicato la disponibilita’ a mettere a disposizione il supporto dell’Esercito”. “A fronte di questa situazione – conclude Bottacin – fortunatamente le previsioni meteo per le prossime danno segnali di miglioramento, ma e’ fondamentale comunque muoversi con cautela. Per questo rivolgo un caldo invito ai cittadini di spostarsi solo per questioni di assoluta necessita'”.