Previsioni meteo: tutto il maltempo di domani, sabato 9 gennaio. Piogge e nevicate su molte regioni. I Dettagli

Previsioni meteo: domani si intensificherà il maltempo soprattutto sul Centro Sud Italia per lo scontro tra masse d'aria fredda e altre di caria calda, convogliate da una bassa pressione sul Centro Ovest Mediterraneo. Ecco dove pioverà e dove nevicherà di più

MeteoWeb

L’orientamento delle saccature instabili e fredde di origine baltica verso l’Ovest Europa e il Mediterraneo centro-occidentale, sta determinando una reiterazione del maltempo, in questa fase, soprattutto sulle regioni centro-meridionali italiane. Ciò a causa di minimi depressionari al suolo medio-bassi presenti soprattutto tra la Spagna, il Marocco, le Baleari e la Sardegna, ma con anse cicloniche estese fino all’Italia centro-meridionale.  Azioni perturbate che, per il momento, non interessano le regioni settentrionali, se non in maniera marginale. Per di più, come già annunciato da qualche giorno, nel corso del prossimo fine settimana, quindi tra domani, sabato 9 gennaio e domenica 10, il maltempo si acuirà proprio al Centro Sud, dove risalirà una bassa pressione nordafricana, portando un consistente peggioramento. Entro metà giornata di domani, un vortice depressionario si attiverà sul medio-basso Tirreno, convogliando aria molto calda dai settori nordafricani verso il Centro Sud,  di più verso il medio-basso Tirreno, le aree meridionali peninsulari e soprattutto la Siciolia;  nel contempo, la medesima bassa pressione, richiamerà aria fredda dal Nordest Europa verso il Nord e il Centro Nord Appennino. Ne conseguirà un cocktail termico in grado di attivare correnti perturbate piuttosto accese con piogge, temporali e nevicate anche forti in Appennino centrale fino in collina, localmente a bassa quota verso quello settentrionale.

Nell’immagine precipitazioni abbiamo circoscritto le aree maggiormente interessate dalle piogge. Esse cadranno progressivamente, da Sud verso Nord, su tutte le aree circoscritte in blu, naturalmente più intense su quelle in blu più scuro e poi verso il lilla. Su Toscana, Umbria, sul nord Appennino, fino all’Emilia-Romagna e poi sulla Liguria e sul basso Piemonte, le precipitazioni arriveranno più in serata. I fenomeni più intensi o spesso anche forti, sono attesi sulla Sardegna centro settentrionale e orientale,  poi tra il Sud Lazio, il Molise, il Centro Sud Abruzzo e la Campania settentrionale, ma fenomeni di buona intensità anche sul resto del Centro e verso il medio-basso Tirreno, specie aree appenniniche, coste abruzzesi-molisane, su Ovest Campania e fino al Nord della Puglia. Particolare attenzione alle nevicate, attese abbondanti dalla seconda mattinata e per gran parte del pomeriggio, soprattutto sui settori interni fra Molise, Abruzzo, Est Lazio, poi Marche e Umbria, localmente anche sulle aree più settentrionali della Campania. Le quote varieranno intorno ai 500/900 m poi, più in serata, locali nevicate più irregolari e deboli, ma fino a bassa quota sul Nord Appennino, sui rilievi liguri e sul basso Piemonte. Accumuli sopra gli 800 m, soprattutto tra Abruzzo, Est Lazio, Ovest Marche e Sud Est Umbria, fino anche a 20 cm entro la mezzanotte, diversi centimetri fino alle colline a 5/700 m altrove, 7/900 m su Nord Campania. Da rilevare un sensibile e progressivo aumento delle temperature al Sud, Sardegna e Ovest Lazio, dalla sera anche su Nord Campania, Molise, Abruzzo con progressivo aumento anche della quota neve su queste aree; temperature ancora fredde sui settori interni appenninici specie verso Nord, sul medio-alto Adriatico, ma anche qui in graduale aumento entro sera, insisteranno fredde sul Nord Appennino e sulle aree settentrionali.

Per monitorare il maltempo in atto, ecco le migliori pagine del nowcasting: