SARS-CoV-2: in Israele vaccinato un quinto della popolazione, “notizie meravigliose”

SARS-CoV-2, Israele: IL governo intende vaccinare tutti i residenti del Paese di età superiore ai 16 anni entro la fine di marzo

MeteoWeb

In Israele è stato vaccinato il 20% della popolazione in 3 settimane, da quando è iniziato la campagna di vaccinazione contro SARS-CoV-2.
Il governo intende vaccinare tutti i residenti del Paese di età superiore ai 16 anni entro la fine di marzo.
Abbiamo completato tre settimane di campagna ‘Return to Life’ con notizie meravigliose“, ha twittato il Ministro della Salute Yuli Edelstein, precisando che 1.817 milioni dei 9,2 milioni di residenti israeliani hanno ricevuto la prima dose del vaccino Pfizer-BioNTech USA-tedesco.
Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu e Edelstein sono stati i primi a ricevere la seconda dose nella tarda serata di sabato all’ospedale Sheba vicino a Tel Aviv.