SARS-CoV-2, via libera alla commercializzazione del vaccino AstraZeneca: “Efficace al 100% contro i casi gravi”

Il vaccino di Astrazeneca garantisce una copertura "del 100%" contro un contagio "grave" da SARS-Cov-2 e contro il rischio di dover essere ricoverati in ospedale

MeteoWeb

Il vaccino contro SARS-CoV-2 sviluppato da AstraZeneca e’ stato autorizzato dalla Commissione europea. Lo annuncia su Twitter la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen. “Abbiamo appena autorizzato il vaccino di AstraZeneca sul mercato dell’Ue a seguito della valutazione positiva dell’Ema“, precisa von der Leyen.

Il vaccino garantisce una copertura “del 100%” contro un contagio “grave” da Covid e contro il rischio di dover essere ricoverati in ospedale. Lo ha detto Pascal Soriot, amministratore delegato di AstraZeneca in un briefing online. Ci sono “milioni di dosi” di vaccino pronte per essere inviate nei Paesi Ue, gia’ nei prossimi giorni, ha detto Soriot, sottolineando che gli stabilimenti del colosso farmaceutico anglo-svedese stanno lavorando ‘non stop’.

Astrazeneca e l’universita’ di Oxford sono “fiduciosi sui dati forniti” a proposito dell’efficacia del vaccino sviluppato in partnership e – malgrado l’iniziale numero inferiore di anziani testati – hanno conferme di una “risposta immunitaria analoga” in tutte le fasce di eta’, senza differenze significative fra pazienti piu’ o meno giovani. Lo ha detto il professor Andrew Pollard, responsabile del progetto a Oxford, riferendosi alle cautele della Germania, sottolineando come “tutte le autorita’ regolatorie” che hanno approvato finora il vaccino, incluso oggi quella dell’Ue, lo hanno fatto per l’intera popolazione adulta, senza esclusioni. Ha comunque aggiunto di “rispettare” le decisioni che i singoli Paesi vorranno prendere su eventuali restrizioni iniziali nell’uso del vaccino.

Il vaccino mantiene la sua efficacia anche con un intervallo “di tre mesi” fra prima dose e richiamo, secondo la strategia scelta dal Regno Unito, ha detto Soriot, sottolineando la “flessibilita‘” di uso e la facilita’ di conservazione e di somministrazione di un vaccino elaborato in soli 9 mesi malgrado le difficolta’. “Abbiamo grande fiducia in questo vaccini e nel suo potenziale di utilizzo”, gli ha fatto eco Pollard, dicendosi “incoraggiato” dai risultati raggiunti.