Archeologia, nuova importante scoperta in Egitto: trovato il tempio funerario della moglie del re Teti e oltre 50 sarcofagi [FOTO]

Una scoperta archeologia che potrebbe riscrivere la storia di Saqqara: le mummie e i sarcofagi scoperti risalgono al 3 mila a.C., mai trovati di questo periodo

/
MeteoWeb

Il Consiglio supremo delle antichita’ egiziano ha presentato una significativa scoperta archeologica che potrebbe riscrivere la storia della necropoli di Saqqara. Lo ha annunciato il ministero del Turismo egiziano.

La scoperta include il dissotterramento del tempio funerario della moglie del re Teti, il primo faraone della sesta dinastia egizia. La missione ha anche scoperto un deposito di oltre 50 sarcofagi e mummie in circa 52 pozzi di profondita’ che vanno dai 10 ai 12 metri (vedi foto della gallery scorrevole in alto). Queste mummie e sarcofagi risalgono al 3 mila a.C., con vari versi del Libro dei Morti incisi su di essi, ha detto l’egittologo Zahi Hawass, ex ministro delle antichita’, che ha guidato la missione archeologica che ha portato alla scoperta. “E’ la prima volta che si scoprono sarcofagi che risalgono a questo periodo“, ha spiegato Hawass.