Porta a casa di un’amica una torta con marijuana light senza avvisare del contenuto: intera famiglia in ospedale

Solo quando tutti sono stati male la pasticcera improvvisata, l'unica a stare bene, ha avvisato dell'ingrediente extra nella torta

MeteoWeb

Doveva essere uno scherzo, ma l’epilogo non è stato dei migliori. Una famiglia del Ferrarese, genitori e figlia trentenne, ieri pomeriggio è finita in ospedale per malori dopo aver mangiato la torta preparata da un’amica della ragazza invitata a pranzo per festeggiare il nuovo anno. La giovane, 25 anni, nella preparazione della torta aveva utilizzato anche un ingrediente a sorpresa, ovvero della marijuana light. La prima a sentirsi male è stata la mamma 58enne. Sul posto, a San Vito di Ostellato, in supporto al 118 sono intervenuti i carabinieri di Ostellato e Voghiera. I sintomi manifestati erano compatibili con l’assunzione di sostanze stupefacenti per cui la paziente è stata trasportata all’ospedale ferrarese di Cona. Secondo quanto ricostruito dai militari, la giovane amica aveva portato in dono a casa dell’amica una torta ‘tenerina‘ da lei preparata e per fare uno scherzo aveva utilizzato anche la marijuana light, regolarmente acquistata.

Dopo la signora si sono sentiti male anche il marito e la figlia. A quel punto la pasticcera improvvisata, l’unica a stare bene, ha avvisato dell’aggiunta extra nella torta ed è partita la richiesta di intervento al 118. Ricoverata solo la 58enne mentre marito e figlia si sono recati in pronto soccorso per accertamenti. Tutti dimessi in serata. Nel frattempo i carabinieri hanno perquisito l’abitazione della 25enne, sequestrando 5 grammi di sostanza. La giovane – deferita all’autorità giudiziaria – ora dovrà attendere l’esito delle analisi della droga sequestrata e rispondere di spaccio di stupefacenti, a cui potrebbero aggiungersi le querele delle persone da lei intossicate, se lo riterranno opportuno.