Accadde oggi: il 24 febbraio 1990 muore Sandro Pertini, il Presidente della Repubblica italiana più amato di sempre

Sandro Pertini è stato il Presidente della Repubblica italiana più amato di sempre, al di sopra di partiti e istituzioni

MeteoWeb

Sandro Pertini è stato, senza ombra di dubbio, il Presidente della Repubblica italiana più amato di sempre. Originario di Stella, in Liguria, dove era nato nel 1896, fin dall’inizio del suo mandato riscosse un’enorme popolarità lungo tutto lo Stivale, grazie al suo carattere affabile e alla sua caparbietà. Era l’8 luglio 1978 quando Sandro Pertini divenne Presidente della Repubblica, eletto dopo ben sedici scrutini. In dodici dei sedici scrutini utili all’elezione, era stato Giorgio Amendola a finire in testa con un maggior numero di preferenze. Alla fine la maggioranza di Pertini fu schiacciante: a suo favore arrivarono 832 voti su 995.

Pertini aveva avuto un passato da partigiano e una lunga militanza socialista, ma nonostante la sua evidente connotazione politica divenne il presidente di tutti. In qualità di Capo dello Stato era un punto di riferimento al di sopra di partiti e istituzioni, che mantenne le redini del Paese tra il 1978 e il 1985. Morì a Roma il 24 febbraio 1990.