Astronomia: congiunzioni, pianeti, costellazioni. Cosa ci riserva il mese di Febbraio 2021

Scopriamo quali eventi astonomici ci riserva i mese di Febbraio 2021, dalle congiunzioni all'osservazione di pianeti e costellazioni

MeteoWeb

Febbraio è il secondo mese dell’anno per il calendario gregoriano e il terzo mese dell’inverno nell’emisfero boreale (dell’estate nell’emisfero australe): scopriamo quali eventi astronomici ci riserva.

Per quanto riguarda il Sole, la nostra stella si trova Capricorno fino al 16 febbraio, poi passa nell’Acquario. La durata del giorno aumenta di circa 70 minuti dall’inizio del mese.

La Luna si trova in fase di Ultimo Quarto il 4, novilunio l’11, Primo Quarto il 19 e infine plenilunio il 27.
Il nostro satellite si trova nel punto più vicino alla Terra lungo la sua orbita il 3 (perigeo, 370126 km), e nel punto opposto il 18 (apogeo, 404465 km).

Pietra cappa
Credit: Massimiliano Pedi

Per quanto riguarda i pianeti del Sistema Solare, Mercurio si può scorgere poco dopo il tramonto, in seguito diventa inosservabile per poi ricomparire, alla fine del mese, al mattino presto, prima dell’alba. Venere è molto basso sull’orizzonte orientale, molto difficile da osservare. Marte, nelle prime ore della sera, si può scorgere a sudovest, poi si può seguire in direzione ovest, fino al tramonto nelle ore centrali della notte. Giove è inosservabile per gran parte del mese: riappare sul finire di febbraio molto basso sull’orizzonte a nordest poco prima dell’alba. Saturno è nelle medesime condizioni di osservabilità di Giove. Urano è osservabile (per mezzo di telescopio) nelle prime ore della notte a ovest. Nettuno si può scorgere (per mezzo di telescopio) molto basso sull’orizzonte occidentale nei primi giorni del mese, per poi diventare inosservabile.

Congiunzioni: Venere-Saturno il 6 febbraio; Luna-Giove-Saturno-Venere il 10 febbraio; Giove-Venere l’11; Luna-Marte il 18.

In riferimento alle costellazioni, protagoniste indiscusse del cielo di febbraio sono quelle invernali. A Sud brilla incontrastata Orione, e più in alto il Toro, l’Auriga e i Gemelli. A occidente tramontano Ariete e Pesci, a est scorgiamo il Cancro, tra Gemelli e Leone. A poca distanza possiamo osservare la costellazione della Vergine.
A nordovest troviamo facilmente Cassiopea e vicino ammiriamo Perseo. Verso nordest osserviamo l’Orsa Maggiore.