Crolla ghiacciaio dell’Himalaya, si aggrava il bilancio dello tsunami di acqua e fango in India: oltre 200 dispersi, altri 20 intrappolati in un tunnel

India, gli ultimi aggiornamenti dopo il crollo di un ghiacciaio dell'Himalaya sono drammatici: il bilancio di morti e dispersi continua ad aggravarsi di ora in ora

/
MeteoWeb

Si aggrava il bilancio dello tsunami di acqua e fango provocato dalla rottura di un ghiacciaio himalayano in India. Sono almeno 200 le persone che risultano disperse nel nord del Paese per la pazza onda dei fiumi Alaknanda e Dhauliganga. Tre corpi sono stati recuperati mentre i soccorritori sono all’opera per cercare di salvare una ventina di persone rimaste intrappolate in un tunnel. La maggior parte dei dispersi lavorava a due centrali elettriche in costruzione, sommerse dall’ondata. “C’erano 50 lavoratori alla centrale di Rishi Ganga e non abbiamo loro notizie. Circa 150 erano a Tapovan“, ha riferito il capo della polizia locale, Ashok Kumar, aggiungendo che “una ventina sono intrappolati in un tunnel, stiamo cercando di raggiungerli“.

Diversi video mostrano l’acqua sgorgare copiosamente oltre la diga di Rishi Ganga, distruggendo parte della struttura. Intervenuto su Twitter, il primo ministro dell’Uttarakhand, Trivendra Singh Rawat, ha detto che è il flusso del fiume oltre il tratto di Nandprayag “è tornato normale“, con un “livello dell’acqua del che ora è solo un metro sopra il normale“. Tuttavia, ora, “il flusso sta diminuendo“, ha spiegato il primo ministro. La polizia del distretto di Chamoli dove si trova la diga ha esortato le persone a lasciare la zona il prima possibile. L’Alaknanda è una delle due sorgenti principali del Gange, il fiume sacro dell’Induismo, e dal punto di vista idrologico anche la piu’ importante.

Crolla ghiacciaio sull’Himalaya, si teme strage in India [VIDEO]

Crolla ghiacciaio himalayano, apocalisse in India [VIDEO]

Apocalisse in India: crolla il ghiacciaio Nanda Devi, onda di fango travolge operai [VIDEO]