Crollo ghiacciaio in India: il bilancio sale a 67 morti e 137 dispersi

I soccorritori continuano le ricerche delle 137 persone che risultano ancora disperse nel distretto di Chamoli dopo il disastro innescato dal crollo del ghiacciaio

Crollo ghiacciaio in India: il bilancio sale a 67 morti e 137 dispersi

I soccorritori continuano le ricerche delle 137 persone che risultano ancora disperse nel distretto di Chamoli dopo il disastro del 7 febbraio, quando il parziale crollo di un ghiacciaio ha causato l’esondazione di due fiume. Il bilancio del disastro, avvenuto nell’Uttarakhand, nel nord dell’India, a ridosso nell’Himalaya, è salito a 67 morti. Lo ha riferito la polizia indiana, spiegando che ”ieri, 20 febbraio, sono stati trovati cinque corpi, quattro dei quali sono stati identificati. In tutto, 67 corpi e 28 resti umani sono stati trovati, 37 sono stati identificati”.

Tra i dispersi, ci sono anche 35 lavoratori delle centrali idroelettriche. Le acque alluvionali che trasportano pezzi di ghiacciaio dalla valanga hanno danneggiato due centrali idroelettriche e cinque ponti, spazzando via strade e case, costringendo le autorità a evacuare i villaggi della regione.