La festa di Sant’Agata ai tempi del Coronavirus, Catania irriconoscibile: celebrazioni senza devoti, strade vuote e piazza Duomo deserta [FOTO]

Catania è irriconoscibile nel giorno in cui è tradizionalmente affollatissima da fedeli per la Messa dell'Aurora, nell'ambito dei festeggiamenti per Sant'Agata

  • Foto Domenico Trovato / Ansa
    Foto Domenico Trovato / Ansa
  • Foto Domenico Trovato / Ansa
    Foto Domenico Trovato / Ansa
/
MeteoWeb

Catania è irriconoscibile oggi 4 febbraio 2021, giorno in cui è tradizionalmente affollatissima da fedeli per la Messa dell’Aurora che si celebra alle 6 nell’ambito dei festeggiamenti per Sant’Agata, Patrona della città, la terza festa cattolica per numero di presenze al mondo.
Strade vuote, piazza Duomo deserta, porte della Cattedrale chiuse: i catanesi, con la Sicilia zona arancione, hanno rispettato le restrizioni, come il divieto di accesso alle zone attigue alla Cattedrale e di stazionamento in piazza Duomo, disposti con un’apposita ordinanza dal sindaco Salvo Pogliese.
Il busto-reliquiario dalla Santa Vergine e Martire è stato spostato dal sacello in cui è custodito e portato vicino all’altare e si quindi è svolta la celebrazione della Messa dell’Aurora, alla presenza di pochissime persone, tra cui il primo cittadino.