Meteo USA, dall’inverno estremo all’anticipo di primavera: sbalzo termico di quasi 50°C in una settimana in Texas!

Meteo, il disgelo è arrivato a pochi giorni dal freddo estremo e raro che ha interessato il sud degli Stati Uniti, con temperature che hanno quasi sfiorato i +30°C in Texas

MeteoWeb

Dall’inverno più duro e crudo alla primavera anticipata. Le attuali condizioni meteo del Texas sono in forte contrasto con quelle registrate appena una settimana fa. Il rapido disgelo è arrivato a pochi giorni dal freddo estremo e raro che ha interessato il sud degli Stati Uniti, con temperature di oltre +20°C che hanno sostituito le temperature polari dei giorni scorsi.

Dallas è passata dai -19°C del 16 febbraio ai +27°C del 23 febbraio, per uno sbalzo termico di 46°C in una settimana. Waco ed Abilene erano entrambe a -18°C il 16 febbraio, mentre il 23 febbraio registravano rispettivamente +25°C e +27°C.

Molte altre città di altri stati americani stanno sperimentando simili drastici cambi di temperatura. Oklahoma City ha avuto una minima di -25°C il 16 febbraio, mentre il 23 ha registrato una massima di +23°C, per una differenza di 48°C. Shreveport, in Louisiana, aveva registrato -17°C il 16 febbraio: il 23 febbraio, la temperatura massima ha toccato i +26°C, per una differenza di 43°C in una settimana. Houston ha passato 44 ore consecutive con temperature al di sotto dei -18°C e ora raggiungerà temperature di +26°C.

Il freddo estremo in Texas

La scorsa settimana, diverse città del Texas hanno sperimentato il loro periodo più lungo di temperature al di sotto di -18°C e milioni di persone hanno dovuto fare i conti con le enormi difficoltà create dalla mancanza di energia elettrica, riscaldamenti e acqua. Come dimostra la mappa a lato, nella settimana dal 12 al 19 febbraio, la quasi totalità degli Stati Uniti ha avuto temperature al di sotto dei -18°C per più di 168 ore (7 giorni).

Credo che con questo evento, la meteorologia sia stata abbastanza estrema a causa delle temperature, ma non senza precedenti. Credo che ciò per cui sarà ricordato questo evento non sarà la meteorologia estrema ma l’impatto estremo”, dichiara David Bonnette, meteorologo del Servizio Meteorologico Nazionale di Fort Worth. Il meteo è stato sicuramente estremo ma non senza precedenti a Dallas. Anche se la città ha battuto diversi record giornalieri di freddo, i record di tutti i tempi ancora resistono. Ciò che è stato estremo è stato l’effetto palla di neve dei disagi creati dal meteo.

“Abbiamo avuto un evento nevoso in aggiunta ad un evento di freddo, poi blackout, esplosioni dei condotti, carenza d’acqua e poi un altro evento nevoso. È durato molto”, spiega Bonnette. Una settimana dopo, ancora milioni di persone fanno i conti con problemi nella fornitura idrica e molti devono ancora bollire l’acqua prima di poterla bere. Ci sono stati almeno 56 morti riportati in 10 stati, la maggior parte dei quali in Texas.