Mistero in Siberia: compare terreno “a strisce” nelle immagini satellitari, la NASA è perplessa [FOTO]

Nella Siberia artica, il terreno assume forme ondulate così strane e singolari da rendere perplessi persino gli scienziati della NASA

MeteoWeb

Vicino al fiume Markha, nella Siberia artica, il terreno assume forme ondulate così singolari da rendere perplessi gli scienziati.
All’inizio di questa settimana, i ricercatori della NASA hanno pubblicato una serie di immagini satellitari del peculiare paesaggio sul sito web Earth Observatory. Scattate con il satellite Landsat 8 nel corso di diversi anni, le foto mostrano il terreno su entrambi i lati del fiume Markha mentre si increspa con strisce alternate scure e chiare. L’effetto è visibile in tutte e quattro le stagioni, ma è più pronunciato in inverno, quando il bianco della neve rende il contrasto ancora più netto.

Perché questa particolare area della Siberia è così “a strisce”? Gli scienziati non hanno una risposta certa e diversi esperti hanno offerto spiegazioni contrastanti alla NASA.
Una possibile spiegazione è insita nel terreno ghiacciato: questa regione dell’altopiano siberiano centrale è coperta di permafrost per circa il 90% dell’anno, secondo la NASA, anche se a volte si scongela per brevi intervalli di tempo. È noto che le zone di terra che si congelano, scongelano e si ricongelano continuamente assumono strani disegni circolari o a strisce chiamati “suolo poligonale”, hanno spiegato gli scienziati in uno studio pubblicato nel gennaio 2003 sulla rivista Science. L’effetto si verifica quando i terreni e le pietre si separano e posizionano naturalmente durante il ciclo di gelo-disgelo.
Tuttavia, altri esempi di terreno a motivi geometrici, come i cerchi di pietre delle Svalbard, in Norvegia, tendono ad essere di dimensioni molto più ridotte rispetto alle strisce osservate in Siberia.

siberia
Credit: NASA Earth Observatory

Un’altra possibile spiegazione è l’erosione. Thomas Crafford, un geologo dell’US Geological Survey, ha spiegato alla NASA che le strisce assomigliano a uno schema nelle rocce sedimentarie noto come “geologia della torta a strati”.
Questi pattern si verifica quando la neve sciolta o la pioggia gocciolano in discesa, favorendo gli accumuli di roccia sedimentaria. Il processo può rivelare lastre di sedimenti che sembrano fette di una torta a strati – ha affermato Crafford – con le strisce più scure che rappresentano le aree più ripide e le strisce più chiare che indicano le aree più in pianura.
Riguardo l’immagine, questo tipo di stratificazione sedimentaria risalta maggiormente in inverno perché la neve si posa sulle zone più pianeggianti, facendole apparire ancora più chiare. Il pattern svanisce mentre ci si avvicina al fiume, dove i sedimenti si raccolgono in cumuli più uniformi lungo le rive dopo milioni di anni di erosione, ha aggiunto Crafford.

Questa spiegazione sembra essere plausibile, secondo la NASA, ma finché la causa non potrà essere studiata da vicino, rimarrà un’altra stranezza tipicamente siberiana.