Previsioni Meteo, cambiano le correnti nel weekend: arrivano venti più freddi da Nord, temperature in calo

Previsioni meteo: pochi cambiamenti sotto l'aspetto del tempo, con cieli ampiamente sereni, salvo più nubi irregolari a carattere locale, ma crollo termico di 8/10°C. I dettagli

MeteoWeb

Previsioni meteo di bel tempo e clima primaverile ancora per oggi e domani su gran parte dell’Italia, a causa della presenza dei massimi anticicloni stazionanti proprio tra i settori centrali del Mediterraneo e l’ex-Jugoslavia. I cieli continueranno a presentarsi in prevalenza sereni, salvo nubi basse e nebbie mattutine localmente sui settori costieri, con temperature abbondantemente sopra la media. Novità nella circolazione, però, sono confermate per il corso del fine settimana, con anticipi già nel pomeriggio di domani, sabato 27, ma in maniera più evidente nel corso di domenica 28.

Poco o nulla cambierà sotto l’aspetto barico al suolo, con i valori pressori che continueranno a rimanere piuttosto alti, mediamente sui 1024/1032 hpa, ma fino a 1034 nel corso di domenica; invece, un certo calo dei geo-potenziali è atteso alle quote medie, dove potranno penetrare correnti più fredde e attivare una circolazione mediamente più movimentata e più fredda anche fino al suolo. I cieli continueranno a rimanere ampiamente soleggiati anche se sul Piemonte, sul Nord Appennino, localmente sui settori prealpini, sulle regioni del medio Adriatico, su quelle appenniniche centro-meridionali e localmente sul basso Tirreno, soprattutto in mare,  potranno essere presenti più nubi medio-basse, frutto proprio dell’impatto dell’aria fredda proveniente dai settori continentali, con quella più mite preesistente. Tuttavia, le previsioni meteo non computano precipitazioni associate e, quindi, con tempo mediamente sempre asciutto.  Il calo termico , però, sarà piuttosto evidente, soprattutto sui settori adriatici, sue quelli appenninici centro-meridionali, localmente anche sul Piemonte nella prima parte di domenica e poi su buona parte del Sud, soprattutto tra Appennini, Basilicata, Puglia e fino al Nord della Calabria. Localmente su alcuni settori le temperature potrebbero scendere fino a 10° rispetto ai giorni precedenti. Quindi crollo termico e valori che torneranno in media su questi settori. Calo di qualche grado anche altrove, ma in maniera meno sensibile. Da segnalare, infine, un aumento della ventilazione settentrionale o orientale un po’ su tutti i bacini, soprattutto sui settori appenninici e al Sud, con venti anche forti localmente sull’Adriatico in mare, sul medio-alto Tirreno e ancor più sullo Jonio.

Per monitorare il maltempo in atto, ecco le migliori pagine della diretta meteo: