Previsioni Meteo: ennesima ondata di forte maltempo con temperature miti tra martedì 9 e mercoledì 10 febbraio

Previsioni meteo, da domani nuova ondata di maltempo: sarà un'altra perturbazione atlantica senza freddo nè neve. Ecco i dettagli con le aree più colpite da piogge e rovesci anche forti

MeteoWeb

Tornerà a intensificarsi il flusso perturbato atlantico tra domani e mercoledì, dopo il lieve allentamento nella giornata odierna. Le previsioni meteo, infatti, per le prossime 48/60 ore, computano ancora correnti perturbate di provenienza oceanica, le quali, attraverso la Francia, il Golfo del Leone, torneranno a tuffarsi sul Mediterraneo, innescando un doppio minimo depressionario più o meno sulle medesime aree centro-settentrionali, uno per domani, martedì, l’altro per mercoledì. L’azione ciclonica, naturalmente, esaspererà oltremodo il potenziale instabile delle correnti atlantiche, favorendo un peggioramento diffuso su molte regioni e spesso anche con fenomeni forti e violenti.

Per domani, martedì 9 febbraio, ma già dalla notte prossima, secondo le previsioni meteo ultime primi intensi fronti raggiungeranno tutte le regioni tirreniche dalla Liguria alla Campania, fino alla Calabria, localmente anche sull’Emilia-Romagna e sulla Pianura Padana centro-meridionale, fino al Nord Est, con piogge e rovesci diffusi. Fenomeni forti o localmente violenti tra il Lazio centro-meridionale, le rispettive aree appenniniche, anche abruzzesi e umbre, e sulla Campania.  Piogge e rovesci anche sulla Sardegna, in nottata, soprattutto centro-meridionale poi, in mattinata, fenomeni più deboli sulla Liguria, sull’Emilia-Romagna, sulla bassa Pianura Padana centro-meridionale, ancora forti altrove sul medio-basso Tirreno.  Nel pomeriggio, ancora rovesci sul medio-basso Tirreno, ma un po’ più deboli e anche più localizzati, migliorerà sul resto del paese. Nella sera di martedì, nuovo peggioramento sulla Liguria, soprattutto di Levante, sulla Toscana, localmente sull’Emilia occidentale, con rovesci e temporali anche forti. Nubi in intensificazione e piogge sparse un po’ su tutto il Nord, eccetto localmente le Alpi nordorientali, le coste adriatiche e l’Emilia-Romagna centro-orientale. Migliorerà sul resto del Centro Sud.

Per la giornata di mercoledì, le previsioni meteo indicano l’arrivo di un ennesimo impulso atlantico, con innesco di minimo depressionario sulle regioni settentrionali e forte maltempo al Centro Nord, soprattutto sulle aree centro-orientali del Nord, su quelle tirreniche e appenniniche centrali e sulla Sardegna. Piogge irregolari sul medio-alto Adriatico e sulla Campania, tempo asciutto sul resto del Sud. Nel pomeriggio-sera, ancora maltempo sulle regioni tirreniche centrali tutte, forti anche verso la Campania, oltre che su Lazio e sulla Toscana meridionale; rovesci e temporali moderati o forti sulla Sardegna e diffusi ancora sui settori centro-orientali del Nord, soprattutto su Est  Lombardia, Trentino-Alto Adige, Centro Nord Veneto e sul Friuli-Venezia Giulia, su quest’ultima regione ancora con fenomeni intensi. Nella sera di mercoledì, insisterà il maltempo su tutte le regioni del medio-basso Tirreno e anche diffusamente al Centro, soprattutto tra Lazio, Umbria, aree interne abruzzesi, molisane, con piogge e temporali diffusi e forti, in estensione anche alla Sicilia e alla Calabria. Fenomeni più discontinui e irregolari sulle aree adriatiche centrali, meglio sulla Puglia e sui settori ionici settentrionali. Il tempo migliorerà un po’ su tutto il Nord, accetto ancora locali piogge sul Friuli. Ci saranno nevicate, fino a  1300/1400 m in Appennino, a 1000/1300 m sulle Alpi, occasionalmente anche a 800 m al mattino sul Trentino Alto Adige. Per entrambe le giornate, previsioni meteo di venti forti occidentali o meridionali, anche intensi al Centro Sud e sui bacini nel corso di mercoledì 10. Temperature più o meno stazionarie o in lieve aumento al Centro Sud mercoledì.

Per monitorare il maltempo in atto, ecco le migliori pagine del nowcasting: