Previsioni Meteo Primavera, la tendenza stagionale di AccuWeather: verso un marzo tempestoso in Italia e Balcani, possibile ritorno della “Bestia dall’Est” come nel 2018

Previsioni Meteo Primavera 2021: sull'Italia e sulla Penisola Balcanica sono previste tempeste soprattutto nel mese di marzo, mentre sull'Est Europa è previsto caldo

MeteoWeb

La primavera inizierà ufficialmente tra meno di 6 settimane quando si verificherà l’equinozio il 20 marzo e con le grandi nevicate di fine stagione che stanno colpendo l’Europa, molti potrebbero desiderare condizioni più calde. Secondo le previsioni meteo stagionali di AccuWeather, autorevole centro meteorologico statunitense, il caldo farà un veloce ritorno in alcune parti dell’Europa in primavera, mentre altre, immerse nel freddo dell’inverno, dovranno aspettare un po’ prima che le condizioni più rigide si addolciscano.

I meteorologi di AccuWeather avvisano che l’inizio della primavera 2021 potrebbe avere alcune similitudini con quella del 2018, la stagione che ha portato la “Bestia dall’Est”, ossia aria fredda dalla Russia sul continente, in parti del Nord Europa.

Europa meridionale

La traiettoria che ha portato forti tempeste sull’Europa occidentale e sui settori meridionali del continente nel corso dell’inverno dovrebbe rimanere attiva all’inizio della primavera. Le tempeste dovrebbero seguire un percorso sulla Francia, poi sull’Italia e sull’area balcanica, soprattutto durante il mese di marzo. I meteorologi di AccuWeather notano che sarebbe un pattern insolito per la primavera, poiché solitamente le tempeste seguono traiettorie più a nord durante questo periodo dell’anno. “Questa traiettoria meridionale svanirà verso la fine della primavera, ma entro maggio sarà fatto il danno a sud”, afferma Tyler Roys, meteorologo di AccuWeather, aggiungendo che l’area continuerà ad avere eventi con elevate precipitazioni fino a quel punto. Quando le tempeste si avvicinano al Mediterraneo, possono guadagnare più umidità, portando round di forti piogge e temporali in Italia e lungo la costa occidentale della Penisola Balcanica. Questo può aumentare il rischio di alluvioni fino all’inizio della primavera. Questo pattern di inizio primavera continuerà anche sulla Penisola Iberica dopo un inverno tumultuoso.

Spagna e Portogallo sperimenteranno una tendenza al riscaldamento più forte del solito con il prosieguo della primavera. Le temperature sono state inferiori alla norma sulla Penisola Iberica in questa parte finale dell’inverno. Entro la fine della primavera, questa situazione potrebbe essere invertita: sono previste temperature sopra la norma.

Europa centrale e nordoccidentale

Foto Mario Forgione © MeteoWeb

Dopo uno degli inverni più nevosi degli ultimi 5 anni almeno sui settori centrali e nordoccidentali dell’Europa, inclusa la prima vera tempesta di neve nei Paesi Bassi in oltre un decennio, molti europei potrebbero attendere con ansia il ritorno di condizioni calde e soleggiate. Il freddo dovrebbe persistere anche a marzo nell’area che va da Irlanda e Regno Unito fino a Scandinavia meridionale, Germania e Polonia occidentale. Oltre al freddo di fine stagione, un pattern instabile continuerà ad inviare tempeste fino all’Europa occidentale. Questa combinazione potrà portare neve sulle colline della Scozia, fino all’Inghilterra e ad alta quota in Francia e Germania fino a marzo. Entro la fine di aprile e maggio, le temperature inizieranno a salire in Irlanda e Regno Unito.

Possibile ritorno della “Bestia dall’Est”

Tra la fine di febbraio e l’inizio di marzo 2018, la “Bestia dall’Est” ha portato neve e gelo nel Regno Unito e in Germania. Le temperature sono crollate fino a livelli pericolosi, stabilendo nuovi record per la primavera nel Regno Unito. Il pattern meteorologico di quest’anno non diventerà così severo come quello che ha causato gli eventi del 2018, ma freddo e round di pioggia e neve colpiranno alcune delle stesse aree. “Un anno che ha avuto un’impostazione simile a ciò che è atteso in Europa questa primavera è il 2018, che ha portato la “Bestia dall’Est” sull’Europa nordoccidentale. Questo non significa necessariamente che si verificherà un altro evento di “Bestia dall’Est”, ma questo pattern simile indica round di aria fredda”, spiega Roys. Anche il rischio di neve per parti della Germania potrebbe essere simile a quello della stagione 2018. In Irlanda e Regno Unito, le temperature saranno sotto la norma durante la prima parte della primavera.

Est Europa

Con il freddo che domina il settore occidentale del continente, l’Est Europa dovrebbe sperimentare condizioni calde in primavera. “Il pattern generale può essere caldo per l’area”, spiega Roys, ma l’area può ancora ricevere una o due ondate fredde, che potrebbero durare qualche giorno prima del ritorno del caldo. Potrebbe esserci anche la possibilità di nevicate. Rispetto agli anni recenti, c’è un rischio più alto di nevicate di fine stagione, soprattutto a marzo.

Estremo Nord Europa

Il freddo manterrà la sua presa anche su Norvegia, Svezia e Finlandia all’inizio della primavera. Entro la seconda metà della stagione, la traiettoria delle tempeste in Europa si sposterà verso nord, permettendo round di precipitazioni in Scandinavia. Ma non mancherà aria mite sui settori settentrionali dell’Europa, che porterà meno eventi di neve alle quote più basse.