Previsioni Meteo, uno sguardo dopo l’Anticiclone: dal 7-8 Febbraio torna il maltempo atlantico

Previsioni meteo: ancora cavi d'onda instabili oceanici tra la fine della prima decade di febbraio e l'inizio della seconda con ritorno del maltempo su molte regioni. Vediamo le aree più a rischio

MeteoWeb

Per il corso di questa settimana, come già annunciato in altre sedi, le previsioni meteo sono per un ritorno dell’alta pressione con prevalenti condizioni di stabilità su gran parte del paese, un po’ meno al Nord, più esposto alle infiltrazioni umide atlantiche. Una fase, quindi, con circolazione più stabilizzante che dovrebbe riguardare grosso modo la seconda parte della settimana, soprattutto sulle aree centro-meridionali. Tuttavia, non si prospetterebbe un’azione duratura dell’alta pressione, stante un forcing atlantico piuttosto ostinato questo inverno, quindi,  a stretto giro, dopo 3/4 giorni, è atteso un nuovo e progressivo, generale peggioramento.  Dopo le prime azioni frontali, dirette soprattutto sulle regioni settentrionali, dove già da sabato 6 arriverebbero via via nubi più diffusi e piogge sparse, i fronti più intensi legati un cavo depressionaria in approfondimento dalla Francia verso il Mediterraneo centro-occidentale, inizierebbero ad arrivare sull’Italia nel corso di domenica prossima, 7 febbraio.

Previsioni meteo, quindi, all’insegna del deterioramento del tempo nel corso del prossimo fine settimana con le piogge che, nella giornata di domenica, dovrebbero raggiungere gran parte d’Italia, ma di più le regioni settentrionali, quelle tirreniche e appenniniche in genere, dove inizierebbero i rovesci e i temporali diffusi, forti al Nord dall’alto Piemonte, alta Lombardia, verso il Trentino, il Nord Veneto e il Friuli VG. Attese piogge forti via via in espansione anche sulla Campania e primi addensamenti con piogge sparse sulla Calabria settentrionale e sulla Sicilia, localmente anche sulla Sardegna occidentale. Fenomeni irregolari sulle aree adriatiche centro-meridionali, mediamente più deboli, spesso anche asciutto.

A seguire, a inizio dell’altra settimana, continuerebbero correnti umide occidentali ad affluire verso l’Italia, con ancora piogge irregolari sulle regioni tirreniche e al Nordest, anche sulla Sardegna, localmente sulla Sicilia settentrionale, mediamente meno espostigli altri settori dove potrebbero arrivare piovaschi deboli in un contesto più asciutto e anche con maggiori schiarite. Le temperature rimarrebbero piuttosto alte rispetto ai valori tipici del periodo, un po’ meno al Nord, con nevicate solo sui settori alpini oltre i 1.300/1.400 m.

Per monitorare il maltempo in atto, ecco le migliori pagine del nowcasting: