Previsioni Meteo Veneto: stabilità fino a sabato, poi tornano pioggia e freddo

Previsioni Meteo, Arpa Veneto: in arrivo una perturbazione atlantica, che porterà precipitazioni, con discreto calo termico finale

MeteoWeb

In Veneto la situazione attuale “è stabile, con aria mite per la stagione e parecchio umida soprattutto a bassa quota, per effetto di un promontorio anticiclonico che si protende da sud verso l’Europa; per domenica è atteso invece il transito di una perturbazione atlantica, che porterà precipitazioni, con discreto calo termico finale“: queste le previsioni meteo riportate nel consueto bollettino di Arpav.
In dettaglio:

  • Oggi in pianura e nei fondovalle prealpini molte nubi stratificate con foschie anche dense e, specie nelle ore più fredde, locali nebbie; precipitazioni generalmente assenti, salvo occasionale pioviggine specie alla sera. Sulle Dolomiti e in quota sulle Prealpi, iniziali significativi spazi di sereno seguiti da delle nubi medio-alte. Temperature perlopiù in rialzo.
  • Venerdì 5 in pianura e nelle valli prealpine cielo molto nuvoloso, con copertura compatta specie nelle ore più fredde per nubi basse con molte foschie e qualche possibile nebbia; sulle Dolomiti e in quota sulle Prealpi cielo velato da nubi alte, ma con spazi di sereno a tratti.
    Precipitazioni: Generalmente assenti, salvo una probabilità nulla o molto bassa (0-5%) di occasionali pioviggini sulla bassa pianura nord-orientale nelle ore più fredde.
    Temperature: Salvo locali controtendenze in quota, per le minime prevarrà un aumento, più sensibile sulla fascia pedemontana; le massime in montagna diminuiranno un po’, nelle valli subiranno contenute variazioni di carattere locale e in pianura aumenteranno.
    Venti: In quota sud-occidentali, perlopiù tesi; altrove, generalmente deboli con direzione variabile.
    Mare: Quasi calmo.
  • Sabato 6 in pianura e nelle valli prealpine cielo perlopiù coperto per nubi basse specie fino alle ore centrali, con molte foschie e qualche possibile nebbia; sulle Dolomiti e in quota sulle Prealpi cielo velato da nubi alte, ma con varie fasi di schiarite anche significative fino al pomeriggio, cui seguiranno in serata probabili addensamenti da sud-ovest.
    Precipitazioni: Probabilità nel complesso bassa (5-25%), fino al pomeriggio per qualche pioviggine più che altro in pianura e nelle valli prealpine, a fine giornata per modesti fenomeni sparsi con fiocchi di neve da circa 1700-2000 m.
    Temperature: Leggere variazioni delle minime, con prevalenza di diminuzioni in montagna e aumenti specie sulle zone centro-meridionali in pianura; le massime subiranno un moderato calo sulle zone pianeggianti e contenute variazioni di carattere locale su quelle montane.
    Venti: In quota sud-occidentali, perlopiù tesi ma con temporanea parziale attenuazione diurna e rinforzo serale abbastanza significativo; altrove in prevalenza deboli con direzione variabile, a parte moderati rinforzi dai quadranti orientali in pianura a fine giornata.
    Mare: Quasi calmo sottocosta, da quasi calmo a poco mosso al largo.
  • Domenica 7 cielo molto nuvoloso o coperto; fasi di precipitazioni da sparse ad almeno temporaneamente diffuse, specie sulle zone centro-settentrionali; limite delle nevicate in abbassamento fino a 1200-1500 m, localmente anche più basso almeno alla fine sulle Dolomiti; rispetto a sabato le temperature varieranno soprattutto sulle zone montane, dove prevarranno per le minime gli aumenti specie a fondovalle e per le massime le diminuzioni.
  • Lunedì 8 cielo in prevalenza molto nuvoloso, ma con delle schiarite dal pomeriggio; precipitazioni sparse in diradamento da sud-ovest, modeste od al più localmente moderate all’inizio; limite delle nevicate dell’ordine dei 1000 m; le temperature minime subiranno un contenuto calo, le massime contenute variazioni di carattere locale.