Oggi è San Biagio, perchè si mangia il panettone? Ecco come è nata questa tradizione

Perchè nel giorno di San Biagio i milanesi mangiano panettone? La storia di questa speciale tradizione

MeteoWeb

Si celebra oggi, 3 febbraio, San Biagio che a Milano si onora con il.. panettone! Proprio così: nonostante le festività natalizie siano ormai passate da tempo a Milano è tradizione mangiare il panettone avanzato dal Natale nel giorno di San Biagio.

Perchè nel giorno di San Biagio si mangia il panettone

Secondo molti questa usanza deriva da una leggenda popolare che narra di una donna che, poco prima di Natale, si recò da un certo frate Desiderio per far benedire il panettone da lei preparato per la famiglia. Il frate rispose di lasciargli il dolce per qualche giorno per poi passare a ritirarlo (si sarebbe occupato di benedirlo non appena avesse avuto un attimo libero). Trascorso il Natale, il frate rivide il panettone nella canonica. Si era dimenticato di benedirlo ed, essendo il dolce ormai secco, Desiderio pensò che anche la donna se ne fosse dimenticata. Per non rischiare di doverlo buttare, iniziò a spiluccarlo e, pezzo dopo pezzo, fece rimanere solo l’involucro. La donna si ripresentò per ritirare il suo panettone benedetto proprio nel giorno di San Biagio. Il frate decise di andar in canonica a prendere il recipiente ormai vuoto, accampando qualche scusa per giustificare la scomparsa del dolce. A sua sorpresa, scoprì che la carta era ancora gonfia, piena di un panettone grosso il doppio rispetto a quello precedente. Il miracolo era avvenuto il 3 febbraio. Da allora si usa consumare un panettone fatto benedire, proprio nel giorno di San Biagio come auspicio per allontanare, in modo prevetivo, i malanni di stagione, principalmente raffreddore e mal di gola. Un proverbio milanese recita: “San Biase el benediss la gola e el nas”. Una tradizione milanese che ha preso piede piano piano anche in altre zone d’Italia.