Sars-cov2: verso la proroga per altri 30 giorni del blocco agli spostamenti tra regioni

La norma che vieta di andare in un'altra regione potrebbe essere prorogata per altri 30 giorni nonostante il Dpcm previsto per il 5 marzo

MeteoWeb

Secondo indiscrezioni il nuovo decreto legge anti Covid potrebbe prorogare di trenta giorni le limitazioni agli spostamenti legati all’emergenza. E’ quanto confermano diverse fonti ministeriali, ma una decisione definitiva sulla data non è stata ancora presa. I limiti dovrebbero riguardare sia la mobilità tra le Regioni, il cui blocco scade il 25 febbraio, sia la possibilità di fare visita ad amici e parenti, ovvero la regola valida nelle zone rosse fino al 5 marzo che permette di spostarsi verso un’altra abitazione privata massimo in due persone, con i figli minori di 14 anni.

La decisione, come si apprende da fonti di maggioranza, non è stata ancora presa e sarà all’esame della riunione di stasera, alla vigilia del Cdm di domani con il dl Covid, tra i ministri Roberto Speranza e Maria Stella Gelmini con i governatori. Sarebbero due le ipotesi sul tavolo per quanto riguarda il possibile prolungamento del divieto di spostamento tra regioni (anche gialle). La prima ipotesi prevede una chiusura fino al 31 marzo. La seconda invece prevede una proroga dello stop di un mese dell’attuale blocco che scade il 25 febbraio.

Una decisione ancora tutta da prendere, dunque, ma che appare poco logica in entrambe le versioni visto che il 5 marzo è previsto il nuovo Dpcm con nuove misure. Forse, la cosa più giusta da fare, sarebbe la proroga del blocco proprio fino al 5 marzo, e poi tutto verrebbe deciso dal Dpcm. Ma a quanto pare il Governo sta prendendo altre strade.