Stazione Spaziale: il cargo Cygnus agganciato alla ISS, a bordo 3,6 tonnellate di rifornimenti

A manovrare il braccio robotico che ha "catturato" Cygnus è stato l'astronauta giapponese Soichi Noguchi

MeteoWeb

Il cargo Cygnus della Northrop Grumman ha raggiunto come da programma la Stazione Spaziale Internazionale, agganciandosi al braccio robotico Canadarm2 alle 10:38 italiane: intitolato a Katherine Johnson (matematica, informatica e fisica statunitense, che contribuì allo sviluppo dell’aeronautica statunitense e ai programmi spaziali) trasporta un carico di 3,6 tonnellate di rifornimenti, materiali e pezzi di ricambio. Tra questi ultimi, i componenti per il bagno della Stazione Spaziale.
A manovrare il braccio robotico che ha “catturato” Cygnus è stato l’astronauta giapponese Soichi Noguchi.
La capsula è stata lanciata dalla base di Wallops Island (Virginia) il 20 febbraio con un razzo Antares della Northorp Grumman.
Nel cargo gli astronauti troveranno cibo fresco, come salmone, salame, parmigiano e altri alimenti, ma anche un macchinario per il sistema di riciclo dell’acqua, per poter convertire più urina in acqua potabile di quanto consenta l’attuale apparecchio.

Northrop Grumman ha ribattezzato la capsula “S.S. Katherine Johnson” in onore della matematica, informatica e fisica statunitense, nota anche grazie al film “Hidden Figures”: anche grazie ai suoi calcoli, il 20 febbraio 1962, John Glenn divenne il primo astronauta statunitense ad aver compiuto un volo orbitale intorno alla Terra.