Carne contaminata da escherichia coli, rischio grave per i consumatori: l’allerta del Ministero della Salute [MARCHIO E LOTTO]

Nausea e vomito, forti crampi addominali e diarrea con conseguenti danni per l’apparato digerente: questi i sintomi possibili dopo il consumo di carne contaminata da Escherichia coli

MeteoWeb

Il Ministero della Salute ha pubblicato oggi sul proprio sito web un avviso di richiamo per un caso di contaminazione alimentare rilevata dall’azienda produttrice in autocontrollo. Il richiamo è inerente alla Battuta di Fassone e Battuta Bovadpmt Classica G 200SKJ, a marchio Cascina La Marchesa – Faccia Fratelli.  La carne sarebbe contaminato dal batterio escherichia coli, particolarmente pericoloso per la salute umana perché in grado di produrre Shiga tossine. Con un nota ufficiale è stato disposto che la carne cruda alla piemontese venga immediatamente ritirata dal mercato, dato che il rischio per la salute è valutato come ‘serio’.

Il prodotto richiamato è venduto in confezioni da 200 g, limitatamente al lotto n° 528582, con data di scadenza indicata in 19/03/2021. La carne bovina richiamata è stata prodotta nello stabilimento di Cevo in provincia di Cuneo, in via L. Einaudi n° 28 (marchio di identificazione IE C716K CE) e commercializzata da FACCIA FRATELLI SRL. L’indicazione è quella di non consumare il lotto della carne in questione e di riportarlo al punto vendita in cui è stato effettuato l’acquisto.

Ricordiamo che con il termine Escherichia coli viene identificato un gruppo di batteri Gram-negativi che risiede nell’organismo di persone sane, tuttavia alcuni ceppi possono generare delle infezioni a carico del tratto digerente, delle vie urinarie e di altre parti del corpo. L’Escherichia Coli è un batterio pericoloso presente nelle feci. Nel caso di intossicazione i principali sintomi sono nausea e vomito, forti crampi addominali e diarrea con conseguenti danni per l’apparato digerente.