La città fantasma congelata in Russia: neve e ghiaccio avvolgono Vorkuta, le temperature sono piombate a -50°C [FOTO e VIDEO]

Meteo, a Vorkuta, la quarta città più grande a nord del Circolo Polare Artico e la città più fredda di tutta Europa, le temperature possono scendere fino a -50°C, ricoprendo tutto di ghiaccio e neve

  • Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
    Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
  • Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
    Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
  • Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
    Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
  • Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
    Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
  • Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
    Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
  • Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
    Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
  • Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
    Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
  • Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
    Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
  • Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
    Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
  • Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
    Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
  • Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
    Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
  • Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
    Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
  • Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
    Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
  • Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
    Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
  • Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
    Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
  • Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
    Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
  • Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
    Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
  • Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
    Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
  • Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
    Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
  • Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
    Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
  • Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
    Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
  • Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
    Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
  • Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
    Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
  • Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
    Foto di Maria Passer / Anadolu Agency
/
MeteoWeb

Cosa succede quando la città più fredda e più orientale dell’Europa viene abbandonata? Si formano stalattiti su soffitti, scale e lampadari e le pareti vengono coperte di neve e cristalli di ghiaccio. Succede a Vorkuta, la quarta città più grande a nord del Circolo Polare Artico e la città più fredda di tutta Europa, dove le temperature possono scendere fino a -50°C nel cuore dell’inverno (vedi foto della gallery scorrevole in alto).

Un tempo, Vorkuta ospitava una fiorente comunità di minatori di carbone, promettendo alti salari per coloro che vi si fossero trasferiti. Ma Vorkuta può essere considerata anche come la città che è morta più velocemente in Russia, poiché la sua popolazione è diminuita notevolmente da quando il crollo dell’Unione Sovietica ha alimentato l’iperinflazione e l’attività mineraria è scomparsa. La città e le miniere sono state costruite sulle spalle dei prigionieri dei gulag sotto il regno di Stalin e il lavoro e le rigide condizioni hanno ucciso 200.000 di loro.

Ora è la città stessa a morire, sebbene ospiti ancora 50.000 persone. Eppure questa popolazione non è niente rispetto alla Vorkuta dei tempi d’oro. La migrazione dalla città è aumentata dal 2013 a causa della disoccupazione, trasformando molti insediamenti in città fantasma, che congelano letteralmente a causa delle rigide temperature. La maggior parte dei teatri, cinema e centri culturali della città sono stati chiusi. Secondo il Guardian, il governo non ha i fondi per riparare l’enorme quantità di edifici abbandonati che diventano instabili a queste temperature estreme.

Con il declino della città, gli edifici si arrendono all’abbandono: i salotti si riempiono di ghiaccio e cumuli di neve. I mezzi pesanti di quelli che un tempo erano vivaci luoghi di lavoro ora sono inutilizzati e coperti di neve. Le foto dall’alto mostrano i veicoli abbandonati e coperti di neve in un parcheggio, mentre gli edifici sembrano essere stati dipinti di bianco dopo essere stati colpiti da blizzard.

https://www.facebook.com/theweatherrewind/posts/245435526935173