Coronavirus, entro il weekend il nuovo piano vaccini dell’Italia: “dosi ci sono, problemi approvvigionamento superati. Adesso dipende da logistica”

Coronavirus, in Italia 37 milioni di dosi di vaccini entro 3 settimane: l'approvvigionamento non è più un problema, adesso tutto dipenderà dalla velocità di somministrazione

MeteoWeb

Ieri la comunicazione che entro il 3 aprile saranno forniti all’Italia complessivamente circa 6,5 milioni di dosi da Johnson&Johnson e che aumenteranno anche quelle di Pfizer, AstraZeneca e Moderna fino a un ammontare complessivo di oltre 36,8 milioni di dosi. Questa mattina la notizia che dei 4 milioni di vaccini in più rispetto al previsto, negoziati dalla presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, 532 mila dosi aggiuntive saranno consegnate nelle ultime due settimane di marzo all’Italia. In due giorni, osservano fonti di Palazzo Chigi, il quadro sui vaccini è cambiato: ora ci sono e si tratta di ottimizzare la parte logistica. A quello stanno lavorando incessantemente il commissario straordinario all’emergenza, Paolo Francesco Figliuolo, e il capo della Protezione civile, Fabrizio Curcio. Fonti di Palazzo Chigi annunciano che già nel weekend ci potrà essere una comunicazione in merito al nuovo piano vaccinale. Le prime indicazioni potrebbero già arrivare nel discorso che il premier Mario Draghi terrà in occasione della visita venerdì del centro vaccinale di Fiumicino alle 11.30.