Covid: per Pasqua ok al pranzo con altre due persone (bambini esclusi) in tutta Italia

Tra gli spostamenti consentiti a Pasqua, la possibilità di spostarsi massimo in due, esclusi i bambini, per visite familiari o dai partner in altri comuni

MeteoWeb

Il presidente della Provincia di Bolzano, Arno Kompatscher, ha comunicato che l’esecutivo ha deciso di recepire le decisioni assunte a livello nazionale per quanto riguarda il periodo di Pasqua, compresi gli spostamenti consentiti. Tra questi la possibilità per massimo due persone (i ragazzi sotto i 14 anni sono esclusi dal computo) di visitare familiari e partner residenti anche in altri Comuni nell’ambito del territorio provinciale, sempre in piena osservanza delle norme di prevenzione e di sicurezza ed utilizzando costantemente la mascherina.

Si tratta di una misura presa per tutta Italia già da mesi, anche nelle zone rosse. E’ infatti possibile, anche laddove vi siano restrizioni più stringenti, recarsi a casa di amici e parenti purché in due, bambini esclusi.