SARS-CoV-2: in Russia registrato vaccino per gli animali, è il primo al mondo

La Russia ha registrato "Carnivak-Cov", il "primo vaccino al mondo" contro SARS-CoV-2, che sarebbe indicato per gli animali

MeteoWeb

La Russia ha annunciato la registrazione del “primo vaccino al mondo” contro SARS-CoV-2, che sarebbe indicato per gli animali: si chiama “CarnivakCov” ed è stato sviluppato dagli scienziati del Servizio Federale per il Controllo Veterinario e Fitosanitario (Rosselkhoznadzor), come ha spiegato il numero due del Servizio Konstantin Savenkov, citato dall’agenzia Tass. “E’ stato registrato in Russia Carnivak-Cov, un vaccino inattivato contro l’infezione da coronavirus per animali carnivori. Sinora è il primo e unico prodotto al mondo per prevenire il COVID-19 negli animali,” ha affermato Savenkov. L’obiettivo è avviare la produzione già ad aprile dopo l’avvio della sperimentazione clinica lo scorso ottobre, che ha visto coinvolti cani, gatti, visoni, volpi e altri animali.
Savenkov ha precisato che si tratta di un vaccino “sicuro” e “tutti gli animali vaccinati hanno sviluppato anticorpi“. La  durata della protezione “al momento si stima in non meno di sei mesi“. “Va sottolineato – ha concluso Savenkov – che sinora non ci sono prove scientifiche della trasmissione del nuovo coronavirus dagli animali all’uomo, come ha ripetutamente affermato l’Organizzazione Mondiale della Sanità“.