Spazio, lanciato il razzo russo Soyuz: a bordo 38 satelliti di 18 Paesi tra cui l’Italia [FOTO]

Lanciato da Bajkonur un razzo russo Soyuz con a bordo 38 satelliti di 18 Paesi, tra cui anche l'Italia: successo dopo due rinvii per motivi tecnici

  • Credit Roscosmos
    Credit Roscosmos
  • Credit Roscosmos
    Credit Roscosmos
  • Credit Roscosmos
    Credit Roscosmos
  • Credit Roscosmos
    Credit Roscosmos
  • Credit Roscosmos
    Credit Roscosmos
  • Credit Roscosmos
    Credit Roscosmos
  • Credit Roscosmos
    Credit Roscosmos
  • Credit Roscosmos
    Credit Roscosmos
  • Credit Roscosmos
    Credit Roscosmos
/
MeteoWeb

Lanciato oggi dal centro spaziale di Bajkonur, in Kazakistan, un razzo russo Soyuz con a bordo 38 satelliti di 18 Paesi, tra cui anche l’Italia: il lancio è avvenuto dopo due rinvii per motivi tecnici, secondo quanto ha reso noto l’agenzia spaziale russa Roscosmos. “Il razzo vettore Soyuz-2.1a con lo stadio superiore Fregat e 38 veicoli spaziali da 18 Paesi è decollato dal cosmodromo di Bajkonur“, ha precisato  Roscosmos su Twitter. Oltre all’Italia, tra gli Stati che hanno inviato in orbita i loro satelliti ci sono la Corea del Sud, il Giappone, il Canada, l’Arabia Saudita, la Germania, il Brasile e la Tunisia con il suo Challenge-1 (Telnet), il primo realizzato completamente nel Paese.
Il satellite ‘Challenge-1, progettato e costruito dalla società tunisina Telnet, utilizza la tecnologia di telecomunicazioni Lora, ha spiegato il gruppo Telnet: “L’evento è di grande importanza poiché aprirà nuove prospettive per la formazione di ingegneri e studenti nella tecnologia spaziale“.