Vaccini, l’infettivologo Bassetti: “Effetti collaterali? Li avete mai letti i bugiardini? Bisogna fidarsi, guardate cosa sta succedendo in Israele”

Vaccini, Bassetti: "Guardate cosa sta succedendo ad Israele dove grazie alla vaccinazione di massa ieri sono tornati alla totale normalità"

MeteoWeb

I vaccini hanno gli effetti collaterali che può avere qualunque farmaco. Li avete mai letti i bugiardini? Anche di un semplicissimo farmaco come la Tachipirina? La stessa cosa vale per il vaccino anti Coronavirus. Bisogna fidarsi perché se gli Enti di controllo li hanno approvati vuol dire che sono sicuri. Guardate cosa sta succedendo ad Israele dove grazie alla vaccinazione di massa ieri sono tornati alla totale normalità“: è quanto ha affermato, sulla sua pagina Facebook, il responsabile di Malattie Infettive dell’Ospedale San Martino di Genova Matteo Bassetti.

Israele ieri ha riaperto: come stabilito dal governo, gran parte delle attività economiche, inclusi ristoranti, caffè, scuole (in alcune aree a bassa tasso di infezione), eventi culturali, attrazioni turistiche e ristorazione negli hotel, sono di nuovo in funzione. Anche l’aeroporto Ben Gurion attuerà una parziale riapertura consentendo il rientro di 3mila israeliani al giorno e la quarantena per i non immunizzati sarà a casa propria. Con quasi 5 milioni di israeliani vaccinati almeno con una dose e un numero di casi sotto controllo, le restrizioni si sono dunque allentate.
Elemento decisivo è il Green Pass (doppia immunizzazione o guarigione dal virus) che consente ai possessori di accedere ad un maggior numero di servizi rispetto a chi ancora lo deve ottenere: ad esempio, i ristoranti potranno ospitare al chiuso fino al 75% della propria capacità di avventori con Green Pass e sino a 100 all’aperto, anche se, ovviamente, distanziati.
Le autorità sanitarie tuttavia non hanno escluso per la festa della Pasqua ebraica (fine marzo) nuove restrizioni.