Valanga travolge tre scialpinisti in Svizzera: due sono in gravi condizioni

Gli alpinisti sono stati sorpresi dalla colata di neve quando si trovavano a 2500 metri di quota e sono stati sepolti dalla neve: due sono gravi

MeteoWeb

Una valanga ha travolto tre scialpinisti oggi nei pressi dello Schnidejoch, un colle alpino tra il Vallese e l’Oberland bernese, in Svizzera. L’incidente è avvenuto intorno alle 11.30, non lontano dal Lac de Téné, un laghetto a 2440 metri di quota in territorio vallesano, indica un comunicato diramato a Sion dalla polizia cantonale. Uno dei tre scialpinisti, uno zurighese di 35 anni, è in condizioni critiche, un’altra, di origini spagnole, ha subito ferite gravi e un terzo, di origini francesi, lesioni lievi (entrambi sono domiciliati in Svizzera).

Gli alpinisti erano partiti dalla capanna Wildstrubel, nel cantone di Berna, e sono stati sorpresi dalla colata di neve quando si trovavano a 2500 metri di quota. Un quarto sciatore che non è stato investito dalla massa di neve e un altro gruppo di escursionisti sono riusciti a localizzare e a soccorrere le persone sepolte, che sono poi state trasportate in elicottero all’ospedale di Sion.