Chi è Wu Lien-teh: perché oggi Google ha dedicato un Doodle all’epidemiologo cinese-malese

Gli sforzi di Wu Lien-teh non solo hanno cambiato la salute pubblica in Cina ma quella del mondo intero

MeteoWeb

Oggi Google celebra con un Doodle il 142° compleanno dell’epidemiologo cinese-malese Dr. Wu Lien-teh, che ha inventato una copertura chirurgica per il viso che è ampiamente considerata precursore della maschera N95.

Nato in una famiglia di immigrati cinesi a Penang, nell’odierna Malesia, il 10 marzo 1879, Wu divenne il primo studente di discendenza cinese a conseguire la laurea in medicina presso l’Università di Cambridge. Dopo i suoi studi di dottorato, nel 1908 accettò un incarico come vicedirettore per l’Imperial Army Medical College cinese. Quando un’epidemia sconosciuta colpì la Cina nord-occidentale nel 1910, il governo cinese incaricò Wu di indagare sulla malattia, che identificò come una patologia polmonare altamente contagiosa che si diffondeva da uomo a uomo attraverso la trasmissione respiratoria.

Per combattere la malattia, progettò e produsse una speciale maschera chirurgica con cotone e garza, aggiungendo diversi strati di tessuto per filtrare le inalazioni. Consigliò alle persone di indossare la sua maschera appena inventata e lavorò con funzionari governativi per istituire varie aree e ospedali per la quarantena, limitare i viaggi e applicare tecniche di sterilizzazione. La sua leadership contribuì notevolmente alla fine della pandemia (nota come peste della Manciuria) entro l’aprile 1911, entro quattro mesi dall’avere ricevuto il compito di controllarne la diffusione.

Nel 1915 Wu fondò l’Associazione medica cinese, la più grande e antica organizzazione medica non governativa del Paese. Nel 1935 fu il primo malese – e la prima persona di discendenza cinese – nominato per il Premio Nobel per la Fisiologia o la Medicina per il suo lavoro nel controllo della malattia polmonare.
Gli sforzi di Wu non solo hanno cambiato la salute pubblica in Cina ma quella del mondo intero.