Calabria, 20enne muore con il Coronavirus: aveva gravi malattie pregresse

Coronavirus, in Calabria il 68° decesso giovane della pandemia in Italia. Anche lui, come tutti gli altri under-30 deceduti con il Covid, aveva gravi malattie pregresse

MeteoWeb

Una tragedia ha scosso la comunità di Roggiano Gravina, paese di 7 mila anime nella Provincia di Cosenza sulle colline interne della Catena Costiera, nella Calabria settentrionale. Stamattina all’alba è deceduto un ragazzo di appena 20 anni, Vincenzo Frangelli, da giorni positivo al Covid-19 insieme a tutta la sua famiglia. Il giovane, che aveva gravi malattie pregresse di natura congenita, era in isolamento domiciliare insieme alla madre, mentre il padre è ricoverato da dieci giorni nel reparto di terapia intensiva dell’Ospedale Annunziata di Cosenza e anche i nonni stanno lottando con il Coronavirus. Il contagio è avvenuto, quindi, in ambito familiare. Il ragazzo, però, nonostante fosse il più giovane, è deceduto a causa delle complicazioni determinate dalla comorbidità con altre gravi malattie. Purtroppo il ragazzo è rimasto sempre in isolamento domiciliare, era sotto terapia antibiotica ed evidentemente le cure prestate non sono state sufficienti ad evitare il peggio. Il giovane è deceduto in ambulanza mentre veniva disperatamente trasportato al pronto soccorso dell’ospedale Annunziata di Cosenza. Adesso saranno avviati opportuni accertamenti per stabilire la causa esatta del decesso, vista la giovane età del ragazzo. A fronte degli oltre 118 mila morti Covid-19 accertati in Italia, infatti, soltanto 68 avevano meno di 30 anni, tutti con concomitanti gravi malattie croniche.