Elon Musk lavora per una presenza permanente su Marte: “L’uomo sul Pianeta Rosso entro il 2026, saremo una specie multi-pianeta”

Musk: "È passato quasi mezzo secolo dall'ultima volta che gli umani sono stati sulla Luna. Dobbiamo tornare lì e avere una base permanente sulla Luna. E poi costruire una città su Marte"

MeteoWeb

Nel giorno in cui la navetta Crew Dragon di SpaceX ha iniziato la sua seconda missione operativa verso la Stazione Spaziale Internazionale, portando 4 astronauti, il fondatore e CEO di SpaceX, Elon Musk, ha ribadito il suo sogno di portare l’uomo su Marte e di crearvi una colonia.

A SpaceX, costerà circa 5 miliardi sviluppare completamente Starship, il razzo in acciaio che servirà a lanciare carichi e persone in missione sulla Luna e su Marte. Musk rimane “altamente fiducioso” che SpaceX farà atterrare gli esseri umani sul Pianeta Rosso entro il 2026 e ha aggiunto che la sua società prevede di inviare un razzo Starship senza equipaggio “in due anni”. “Non vogliamo essere una di quelle specie di un singolo pianeta, vogliamo essere una specie multi-pianeta, ha detto oggi Musk, dopo il lancio della missione Crew-2 in orbita. “È passato quasi mezzo secolo dall’ultima volta che gli umani sono stati sulla Luna. È troppo lungo, dobbiamo tornare lì e avere una base permanente sulla Luna. E poi costruire una città su Marte per diventare una civiltà che viaggia nello spazio, una specie multi-pianeta“, ha ribadito.

La scorsa settimana, SpaceX ha vinto un contratto da 2,9 miliardi con la NASA per riportare gli astronauti sulla Luna nel 2024.