Spazio: la Cina ha lanciato il primo modulo della sua Stazione orbitante [FOTO]

La Cina ha lanciato il primo dei tre moduli della sua Stazione Spaziale, "Tianhe-1", "Armonia celeste", è decollato dal centro di Wenchang

  • Foto EPA/Matjaz Tancic / Ansa
    Foto EPA/Matjaz Tancic / Ansa
  • Foto EPA/Matjaz Tancic / Ansa
    Foto EPA/Matjaz Tancic / Ansa
  • Foto EPA/Matjaz Tancic / Ansa
    Foto EPA/Matjaz Tancic / Ansa
  • Foto EPA/Matjaz Tancic / Ansa
    Foto EPA/Matjaz Tancic / Ansa
  • Foto EPA/Matjaz Tancic / Ansa
    Foto EPA/Matjaz Tancic / Ansa
/
MeteoWeb

La Cina ha lanciato il primo dei tre moduli della sua Stazione Spaziale, un progetto ambizioso per il gigante asiatico che consentirà al Paese di avere astronauti in orbita in modo permanente.
Il modulo “Tianhe-1“, “Armonia celeste”, è decollato dal centro di Wenchang, sull’isola tropicale di Hainan: è il primo step per l’assemblaggio della nuova stazione spaziale “Tiangong-3“, un laboratorio orbitante da 110 metri cubi abitabili.

La Cina prepara per il 2022 la nuova Stazione

La Stazione spaziale cinese dovrebbe essere completata nel 2022: sarà un piccolo avamposto, circa 4 volte più piccolo della Stazione Spaziale Internazionale. Il primo modulo, Tianhe, contiene alloggi per un massimo di 3 astronauti, il centro di controllo, l’alimentazione, la propulsione e i sistemi di supporto vitale. Sarà seguito da altri due moduli principali, progettati per ospitare esperimenti scientifici. La Stazione spaziale cinese sarà l’11° oggetto orbitante con equipaggio ad essere costruito, nonché la terza stazione della Cina, anche se le due precedenti erano più piccole.