Liguria, per una fake news sui social centinaia di persone si presentano al centro vaccinale: caos in tre comuni

L'Asl di Imperia chiama nati tra il '42 e il '50 già prenotati, ma parte il tam tam sui social e si presentano in centinaia

MeteoWeb

Centinaia di persone hanno dovuto attendere ore per il vaccino e altrettante sono state rimandate a casa, nell’Imperiese, a causa di un tam tam di notizie sui social, secondo cui per oggi avrebbero potuto vaccinarsi, presentandosi nei tre hub di Camporosso, Taggia e Imperia, tutti i nati dal 1942 al 1950. In realta’ poteva andare solo chi era gia’ prenotato in altra giornata. Tutto ha avuto inizio, ieri, quando a fronte della scarsa risposta all’invito della Asl1 per i nati nel 1942 di presentarsi agli hub, personale dell’azienda sanitaria ha contattato i residenti nati tra il 1942 e il 1950, che avevano gia’ prenotato il vaccino, offrendo loro di anticipare la somministrazione. Quella che doveva essere una comunicazione riservata a chi era stato contattato ha cominciato a circolare sui social così molti nati nella fascia 1942 – 1950 che non si erano ancora prenotati per la vaccinazione si sono presentati agli hub spinti anche dal fatto che in rete circolava la notizia che stavano avanzando dosi e quindi chi voleva poteva presentarsi. Così si è generato il caos.