Meteo Veneto: forti temporali in arrivo nel weekend, le previsioni per i prossimi giorni

Previsioni Meteo, Arpa Veneto: piogge in arrivo, da sabato pomeriggio nuovo aumento dell'instabilità

Nel pomeriggio/sera di oggi tempo a tratti instabile con precipitazioni sparse anche a carattere di rovescio o locale temporale. Da sabato pomeriggio nuovo aumento dell’instabilità con probabile fase più perturbata in serata con precipitazioni diffuse anche consistenti e con rovesci e temporali. Non si escludono locali fenomeni intensi, specie per forti rovesci su Prealpi e pianura“: lo segnala Arpa Veneto, nel bollettino odierno con le previsioni meteo.
In riferimento all’evoluzione generale, gli esperti dell’agenzia ambientale rendono noto che “sull’Europa nord-occidentale per tutto il periodo insisterà una circolazione ciclonica con aria fresca, tale da far affluire sulla nostra regione vari impulsi perturbati con apporto di umidità anche dal Mediterraneo; la fase più instabile è attesa per sabato sera, quando saranno più probabili e significative delle precipitazioni anche a carattere di rovescio o temporale“.

Oggi cielo in prevalenza nuvoloso, ma con alcune schiarite specie in pianura; fasi di precipitazioni da sparse a relativamente diffuse di entità da modesta a moderata, un po’ più presenti sulle zone centro-settentrionali, con possibili locali rovesci o temporali; temperature un po’ in rialzo rispetto a giovedì.

Domani cielo in genere da nuvoloso a molto nuvoloso o coperto, salvo qualche schiarita un po’ più probabile su bassa pianura e costa.
Precipitazioni: Probabilità nel complesso medio-alta (50-75%), ma in significativa diminuzione al mattino almeno su bassa pianura e costa, seguita da un generale aumento verso sera fino ad alta (75-100%); si tratterà di fenomeni da sparsi a locali fino al primo pomeriggio, poi diffusi a partire dalle zone montane e pedemontane, con dei probabili rovesci o temporali.
Temperature: Minime in aumento al più moderato specie su pianura e Prealpi, massime senza notevoli variazioni.
Venti: In quota sud-occidentali, da moderati a tesi, anche forti sulle Prealpi verso fine giornata; nelle valli, generalmente deboli con direzione variabile; in pianura perlopiù dai quadranti orientali fino al pomeriggio e da quelli meridionali in seguito, con intensità da debole a localmente moderata specie su zone meridionali e costiere alla sera.
Mare: Da poco mosso a mosso.

Domenica 2 tempo abbastanza instabile, con nubi più estese nelle prime ore e schiarite sparse in seguito più che altro in pianura, alternate comunque a significativi addensamenti.
Precipitazioni: Probabilità nel complesso alta (75-100%) sulle zone montane e pedemontane, medio-alta (50-75%) altrove; si tratterà di fenomeni sparsi, più radi in pianura nelle ore diurne, più significativi ed diffusi a fine giornata, con crescente possibilità di alcuni rovesci o temporali; il limite delle nevicate si abbasserà specie alla sera, indicativamente fino a 1500-1800 m, anche un po’ più in basso sulle Dolomiti.
Temperature: Minime in moderata diminuzione, raggiunte generalmente alla sera; le massime a nord-est caleranno un po’, altrove saranno stazionarie o in leggero aumento.
Venti: In quota prevalentemente dai quadranti occidentali, tendenti a disporsi infine da quelli settentrionali sulle Dolomiti, nelle prime ore tesi sulle Prealpi e per il resto moderati; altrove in prevalenza deboli con direzione variabile ma a tratti con alcuni moderati rinforzi in pianura, dai quadranti sud-occidentali a sud e da quelli nord-orientali a nord-est.
Mare: Al largo da mosso a poco mosso, sottocosta da poco mosso a quasi calmo.

Lunedì 3 tempo variabile, o a tratti ancora un po’ instabile, con addensamenti nuvolosi alternati a delle schiarite; sarà probabile qualche modesta precipitazione, a carattere sparso sulle zone interne e locale altrove, nevosa da circa 1400-1700 m; temperature minime in calo al più moderato, massime in diminuzione specie a sud-est.

Martedì 4 variabilità, con spazi di sereno alternati ad addensamenti nuvolosi anche significativi; sarà possibile qualche precipitazione, generalmente modesta e comunque più probabile in montagna, con limite delle nevicate in moderato rialzo; le temperature subiranno contenute variazioni di carattere locale, tra cui comunque in pianura spiccheranno discrete diminuzioni delle minime sull’entroterra e più generalmente moderati aumenti delle massime.