Previsioni Meteo, segnali di cambiamento: più Anticiclone tra fine Aprile e inizio Maggio ma continuerà anche il maltempo

Previsioni meteo: possibile innalzamento di latitudine del flusso instabile con tendenza a clima più mite e anche più asciutto per alcune regioni. Si rischiano ancora locali piogge, però, su altre. I dettagli

Una media instabilità sull’Italia potrebbe protrarsi, secondo le ultime previsioni meteo, per buona parte di questa settimana. Probabilmente a iniziare dall’ultimo weekend di aprile, ma di più verso fine mese e poi anche per inizio di maggio, potrebbe conquistare posizioni verso il Mediterraneo centrale un’alta pressione subtropicale, quindi con tempo che tornerebbe via via più asciutto verso l’ultima parte del mese, su diverse regioni. Le manovre non sono ancora schiette in questo senso, tuttavia si intravedono nelle simulazioni modellistiche, diversi tentativi verso un recupero della pressione, perlomeno sul Mediterraneo centro-meridionale. Non altrettanto avverrebbe sull’Ovest e soprattutto su Centro Nord Europa, dove continuerebbe a spadroneggiare una circolazione instabile a carattere relativamente freddo e, quindi, con tempo ancora persistentemente perturbato.

Tuttavia, stando alle ultime previsioni meteo sul lungo periodo, diverse regioni italiane, in particolare quelle del medio-basso Adriatico e meridionali in genere, potrebbero andare incontro a una fase via via più asciutta e anche più mite, a partire dal 25/26 aprile e per i giorni a seguire. Sarebbero, infatti, queste le regioni a maggiore portata di una espansione anticiclonica dai quadranti meridionali. Non si hanno, a ora, elementi per considerare una eventuale avanzata ancora più a Nord della protezione anticiclonica, poiché i settori occidentali del continente e quelli centrali continuerebbero a essere abbastanza minati da flussi instabili. Sull’Italia, pertanto, negli ultimi 4/5 giorni del mese e verso i primi di maggio, potrebbe configurarsi un tipo di tempo a due facce: maggiori occasioni per più piogge irregolari potrebbero riguardare le regioni del medio-alto Tirreno, del Nord Appennino  e quelle settentrionali, magari di più su queste ultime; sul medio-basso Adriatico, al Sud, sulla Sicilia e anche sulle aree centro meridionali della Sardegna,  il tempo potrebbe essere più asciutto, con maggiori schiarite soleggiate e anche più caldo, per via di una maggiore influenza di un flusso stabilizzante meridionale. Questo è il prospetto sulla possibile evoluzione del tempo nel medio-lungo periodo, sulla base delle ultime previsioni meteo. Naturalmente la redazione di MeteoWeb continuerà a monitorare l’evoluzione per fine mese e inizio maggio, apportando quotidiani aggiornamenti.

Per monitorare il maltempo in atto, ecco le migliori pagine del nowcasting: