Previsioni Meteo Veneto: condizioni stabili sulla regione fino a domani, poi cedimento della pressione

Previsioni Meteo, Arpa Veneto: "Da lunedì cedimento della pressione per l'approfondimento di una depressione di origine atlantica"

MeteoWeb

Un promontorio anticiclonico sul Mediterraneo determinerà condizioni di tempo in prevalenza stabili sulla regione fino a domenica, con temperature massime in progressivo aumento. Da lunedì cedimento della pressione per l’approfondimento di una depressione di origine atlantica che determinerà un aumento della nuvolosità, precipitazioni da sparse a diffuse martedì, e un brusco calo delle temperature massime che si porteranno su valori inferiori alla media del periodo. Rinforzo della ventilazione dai quadranti orientali in pianura. Mercoledì residue condizioni di variabilità“: queste le previsioni meteo per il Veneto per prossimi giorni, contenute nel consueto bollettino elaborato dagli esperti Arpav.
In dettaglio:

  • Oggi tempo stabile e in prevalenza soleggiato, salvo locali annuvolamenti sulle zone pedemontane e sui rilievi prealpini. Temperature massime in generale aumento. Venti in pianura deboli variabili, a regime di brezza sulla costa; in quota deboli da nord-ovest.
  • Domani permangono condizioni di tempo stabile e in prevalenza soleggiato, salvo possibili locali nubi basse al primo mattino sui rilievi prealpini e sviluppo di modesti cumuli nelle ore più calde a ridosso dei rilievi; verso sera tendenza ad aumento della nuvolosità per ingresso di nubi medio-alte da sud ovest e sviluppo di nubi sui rilievi.
    Precipitazioni: Generalmente assenti salvo possibili locali fenomeni nel pomeriggio/sera sulle zone montane (probabilità medio-bassa 25-50%).
    Temperature: Minime in pianura senza variazioni di rilievo, in aumento in montagna; massime in ulteriore aumento, con valori che si porteranno un po’ sopra la media del periodo, specie in pianura.
    Venti: In pianura fino a parte del pomeriggio deboli variabili, a regime di brezza sulla costa, in seguito tendenza a moderato rinforzo dai quadranti orientali. In quota deboli da nord-ovest.
    Mare: Calmo o poco mosso.
  • Lunedì 26 condizioni di tempo in peggioramento con cielo in prevalenza nuvoloso o molto nuvoloso.
    Precipitazioni: Al mattino probabili precipitazioni sparse (probabilità medio-alta 50-75%), nel corso del pomeriggio tendenza ad un temporaneo esaurimento dei fenomeni, per poi riprendere in maniera diffusa a fine giornata. Il limite della neve sarà in calo da 1900/2200m a 1600/1900m in tarda serata.
    Temperature: Minime in aumento salvo risultare in calo in quota, massime in sensibile calo, con valori sotto la media del periodo.
    Venti: In pianura dai quadranti orientali moderati, a tratti tesi, specie sulla costa. In quota deboli/moderati occidentali.
    Mare: Mosso.
  • Martedì 27 cielo molto nuvoloso o coperto. Probabili precipitazioni diffuse, localmente a carattere di rovescio, in possibile diradamento a fine giornata. Il limite della neve sarà intorno ai 1400/1600 m, localmente anche a quote più basse nelle valli dolomitiche più chiuse. Temperature in generale diminuzione. Clima ventoso in pianura per venti dai quadranti orientali al mattino moderati, a tratti tesi nell’entroterra, in prevalenza tesi sulla costa; tendenza ad attenuazione dei venti a fine giornata.
  • Mercoledì 28 cielo molto nuvoloso salvo qualche possibile parziale schiarita. Probabili residue precipitazioni diffuse sulla pianura centro-meridionale e sulla costa fino al primo mattino, in seguito fenomeni in diradamento fino ad esaurirsi sulla pianura e ad assumere carattere locale sui rilievi. limite della neve intorno ai 2000/2200 m. Temperature minime stazionarie, massime in ripresa, specie in pianura.