SARS-CoV-2, cabina di regia: l’indice Rt medio nazionale in lieve aumento, in calo l’incidenza [DATI]

SARS-CoV-2: lievissimo aumento per l'indice Rt in Italia, a 0,85, mentre la scorsa settimana era 0,81

Lievissimo aumento per l’indice Rt in Italia, a 0,85, mentre la scorsa settimana era 0,81: è quanto emerge dalla riunione della Cabina di regia Iss-ministero della Salute.
L’incidenza scende invece a 146 casi su 100mila abitanti, la scorsa settimana era 157 su 100mila abitanti.

Tuttavia, “sebbene la campagna vaccinale progredisca significativamente, complessivamente, l’incidenza resta elevata e ancora ben lontana da livelli (50 per 100.000) che permetterebbero il contenimento dei nuovi casi“, si legge nella bozza del report settimanale di monitoraggio ministero della Salute-Iss. Nel periodo 7-20 aprile 2021, l’Rt medio calcolato sui casi sintomatici e’ stato pari a 0,85 (range 0,80- 0,91), in lieve aumento rispetto alla settimana precedente, pero’ sotto l’uno anche nel limite superiore. Si osserva un miglioramento generale del rischio, con nessuna Regione a rischio alto, mentre 11 Regioni “hanno una classificazione di rischio moderato (di cui nessuna ad alta probabilita’ di progressione a rischio alto nelle prossime settimane) e dieci Regioni che hanno una classificazione di rischio basso (una ad alto rischio di progressione a rischio moderato). Tre Regioni (vs quattro la settimana precedente) hanno un Rt puntuale maggiore di uno. Tra queste, due Regioni (Campania e Sicilia) hanno una trasmissibilita’ compatibile con uno scenario di tipo 2. Le altre Regioni/PPAA hanno una trasmissibilita’ compatibile con uno scenario di tipo uno“.