SARS-CoV-2: da oggi via al “Corona Pass” in Alto Adige, primi in Europa

Da oggi il Corona Pass Alto Adige è un prerequisito necessario per l'accesso a zone definite e per la pratica di determinate attività

MeteoWeb

Da oggi l’Alto Adige riparte, e lo fa in grande stile, con il “Corona Pass“, anticipando non solo le altre regioni d’Italia ma anche i Paesi dell’Unione Europea.
Da oggi, nella Provincia di Bolzano, ritornata “zona gialla” come tante regioni italiane, si potranno consumare pasti per un massimo di 4 persone anche ai tavoli interni di bar, dei tradizionali Gasthof (trattoria) e dei ristoranti. L’accesso all’interno dei locali è regolato dal “Corona Pass” che sarà pienamente operativo dal 5 maggio e riguarderà non solo il settore della ristorazione ma anche cultura e tempo libero, come cinema e teatri. L’applicazione non è ancora scaricabile: in questo periodo “sperimentale”, chi vuole entrare in un bar o ristorante deve esibire al gestore del locale il QR Code presente sul certificato che rilascia l’Azienda sanitaria: con la spunta verde è consentito l’accesso. Non è obbligatorio esibire un documento di identità ma il ristoratore potrebbero richiederlo.

Corona Pass Alto Adige: come funziona

Da oggi il Corona Pass Alto Adige è un prerequisito necessario per l’accesso a zone definite (la cosiddetta Corona Pass-Area) e per la pratica di determinate attività (ad esempio sport di squadra e di contatto).
L’accesso a queste aree è consentito a tutti coloro che:

  • Sono risultati negativi a un test e possono comprovarlo
  • Hanno completato il ciclo di vaccinazione e possono comprovarlo*
  • Hanno contratto e sono guariti dal Covid19 negli ultimi 6 mesi e presentano il relativo certificato emesso dall’Azienda Sanitaria

*La protezione vaccinale completa si ottiene 14 giorni dopo il completamento del ciclo di vaccinazione (cioè due dosi di Pfizer, Moderna o AstraZeneca/Vaxzevria). Solo allora la vaccinazione è valida per il Corona Pass Alto Adige. Il certificato di vaccinazione deve essere richiesto sul sito www.vaccinazioneanticovid.it sotto “Info conferma vaccinazione”.

Il Corona Pass Alto Adige funge da biglietto di ingresso per tutte le aree che nell’ordinanza provinciale sono definite Corona Pass Areas, cioè:

  • Settore gastronomico (fino alle ore 22) – all’esterno non è necessario il CoronaPass.
  • Teatri, concerti e cinema (con prenotazione e occupazione del 50% dei posti).
  • Prove ed esibizioni di cori e bande musicali (max. 15 persone).
  • Musei e mostre.
  • Sport di squadra e di contatto.
  • Piscine all’aperto e centri nuoto (dal 15 maggio).
  • Palestre, centri fitness, piscine al chiuso e centri sportivi (dal 1° giugno).
  • Fiere, convegni e congressi (dal 1° luglio).
  • Strutture ricettive: check-in solo con CoronaPass.

È possibile ottenere il Corona Pass sottoponendosi a un test PCR, antigenico o antigenico nasale. I test antigenici nasali possono essere prenotati ed effettuati gratuitamente in molti comuni altoatesini nell’ambito dell’iniziativa Testiamoci. Insieme al risultato del test, si riceve un codice QR che viene scansionato quando si entra in una Corona Pass Area e prova la validità del test. Valgono come Corona Pass anche il certificato di vaccinazione o di guarigione da un’infezione da Covid 19 forniti dall’Azienda sanitaria.