Spazio: Chang’e-4 si “risveglia” e riprende il suo lavoro per il 29° giorno lunare

La sonda Chang'e-4, lanciata l'8 dicembre 2018, ha effettuato il 3 gennaio 2019 il primo atterraggio morbido in assoluto sul cratere Von Karman nel Bacino Polo Sud-Aitken

MeteoWeb

Il lander e il rover della sonda Chang’e-4 hanno ripreso il lavoro per il 29° giorno lunare sul lato nascosto alla Terra della Luna. Il Lunar Exploration and Space Program Center dell’Agenzia spaziale cinese ha confermato che il lander si è riattivato alle 21:43 di ieri (ora di Pechino) e il rover alle 03:54.
La sonda Chang’e-4, che passa alla modalità di sospensione durante la notte lunare a causa della mancanza di energia solare, è sopravvissuta circa 825 giorni terrestri sulla superficie del nostro satellite (un giorno lunare equivale a 14 giorni sulla Terra e la notte lunare ha la stessa durata). Situato a nord-ovest del sito di atterraggio di Chang’e-4, il rover ha percorso circa 682,8 metri. La distanza in linea d’aria tra il modulo d’esplorazione e il sito di atterraggio è di circa 455 metri.
Il rover continuerà a spostarsi in direzione nord-ovest, mentre le attrezzature a bordo del modulo continueranno a svolgere indagini scientifiche.

La sonda Chang’e-4, lanciata l’8 dicembre 2018, ha effettuato il 3 gennaio 2019 il primo atterraggio morbido in assoluto sul cratere Von Karman nel Bacino Polo Sud-Aitken.