Vaccini, in Italia AstraZeneca resta: “chi si rifiuta di farlo va in coda, non si può scegliere”

Il governo italiano non intende smettere di utilizzare AstraZeneca: "Chi rifiuta il vaccino va in coda"

MeteoWeb

“Io il crollo di fiducia in Astrazeneca non lo vedo nei dati”. Lo ha detto il premier Mario Draghi in conferenza stampa. Anche il ministro Roberto Speranza ha confermato che non c’è crollo nei dati delle vaccinazioni ma una semplice “richiesta di informazioni”. “Chi rifiuta il vaccino va in coda ma io invito a vaccinarsi perché tutti i vaccini sono efficaci e sicuri”, ha sottolineato Draghi incalzato da Speranza. Quest’ultimo ha spiegato come “dagli hub c’è una richiesta di informazioni, che ritengo legittima e giusta”. “Intendiamo continuare a utilizzarlo“, aggiunge in riferimento al vaccino Astrazeneca.