Vaccino AstraZeneca: stop alle somministrazioni ai militari, sì alla seconda dose

Confermata la sospensione della somministrazione delle dosi vaccinali di AstraZeneca ai militari, ribadendo quanto previsto dall'ordinanza di Figliuolo del 9 aprile

MeteoWeb

“Si conferma la sospensione della somministrazione delle dosi vaccinali Vaxzevria (Astrazeneca) fino a nuova disposizione“. Lo scrive il Comitato operativo interforze (Coi) in una nota inviata ai reparti delle forze armate, sottolineando che le dosi non utilizzate in scadenza a giugno e luglio “dovranno essere conservate nel rispetto delle normative vigenti e somministrate esclusivamente come seconda dose”.

Fonti della Difesa sottolineano come la nota ribadisca quanto previsto dall’ordinanza del 9 aprile firmata dal Commissario per l’Emergenza Francesco Figliuolo nella quale si ridefiniscono le priorita’ del piano vaccinale, dando priorita’ a over 80 e fragili, persone tra 70 e 79 anni e tra i 60 e i 69 anni e si sospendono le somministrazioni a personale delle forze armate, delle forze di polizia e del personale scolastico. Le vaccinazioni, dice ancora la nota del Coi, potranno invece proseguire con Pfizer e Moderna “limitatamente al personale sanitario e al personale a cui e’ gia’ stata inoculata la prima dose”.