Astronomia: ecco la galassia a spirale più vecchia mai osservata fino ad ora

E' la galassia a spirale più vecchia mai osservata fino ad ora: BRI 1335-0417 esisteva quando l'Universo aveva solo 1,4 miliardi di anni

Ha un’età di 12,4 miliardi di anni ed è la galassia a spirale più vecchia mai osservata fino ad ora: BRI 1335-0417 esisteva quando l’Universo aveva solo 1,4 miliardi di anni.
L’autore principale della scoperta, effettuata grazie al radiointerferometro ALMA (Atacama Large Millimeter/submillimeter Array), in Cile, è Takafumi Tsukui dell’Osservatorio Astronomico Nazionale del Giappone (NAOJ), socio del progetto assieme allo European Southern Observatory (ESO).
Ero emozionato perché non avevo mai visto una prova così chiara di un disco rotante, una struttura a spirale e una struttura con massa centralizzata in una galassia lontana in nessuna letteratura precedente“, ha affermato Takafumi Tsukui. “La qualità dei dati di ALMA era così buona che sono stato in grado di vedere così tanti dettagli che ho pensato che fosse una galassia vicina.”

Tsukui e il suo collega, il professor Satoru Iguchi del SOKENDAI e dell’Osservatorio astronomico nazionale del Giappone, hanno scoperto che BRI 1335-0417 ha una morfologia a spirale a due braccia che si estende da circa 6.500 a 16.300 anni luce in raggio. “Poiché BRI 1335-0417 è un oggetto molto distante, potremmo non essere in grado di vedere il vero bordo della galassia in questa osservazione. Per una galassia che esisteva nell’Universo primordiale, BRI 1335-0417 era gigante“, ha detto Tsukui.
Gli astronomi hanno interpretato le caratteristiche di BRI 1335-0417 come dovute a una struttura centrale compatta, come un rigonfiamento, un disco di gas rotante, e sia le braccia a spirale che le code di marea: tali elementi si sono formati entro 1,4 miliardi di anni dopo il Big Bang, molto prima del picco della formazione stellare cosmica.
Allora la domanda diventa: come si è formata questa distinta struttura a spirale in soli 1,4 miliardi di anni dopo il Big Bang? Abbiamo considerato molteplici possibili cause e pensiamo che potrebbe essere dovuto a un’interazione con una piccola galassia“, hanno spiegato gli esperti. “BRI 1335-0417 sta attivamente formando stelle e abbiamo scoperto che il gas nella parte esterna della galassia è gravitazionalmente instabile, il che favorisce la formazione stellare“. “È probabile che questa situazione si verifichi quando una grande quantità di gas viene fornita dall’esterno, probabilmente a causa di collisioni con galassie più piccole“.

Anche il destino di BRI 1335-0417 è avvolto nel mistero. Si ritiene che le galassie che contengono grandi quantità di polvere e producono attivamente stelle nell’antico universo siano gli antenati delle galassie ellittiche giganti nell’universo attuale“.
In quel caso, BRI 1335-0417 cambierà la sua forma da una galassia a disco a una ellittica in futuro. Oppure, contrariamente alla visione convenzionale, potrebbe rimanere una galassia a spirale per molto tempo“.
I risultati sono stati pubblicati su Science.